Calendario Eventi

MF News

  MF News -> ARTICLE    [ Cerca ]  [Vai ai Commenti]  
MAGIC STORY: Da Kaladesh ad Amonkhet

Bentrovati, MagicFriends!

Siamo tutti in attesa della rivelazione di Modern Masters 3, che darà via alla Mania Modern Masters di Marzo, almeno fino a quando non ci trasferiremo tutti su Amonkhet, il nuovo Piano a tema Antico Egitto!

Nuovo per noi, ma non, a quanto pare, per Nicol Bolas, Planeswalker nonché Antico Drago, che l'ha eletto a sua base operativa! E i Guardiani (Gatewatch) hanno deciso di sferrare un attacco a sorpresa all'Arcinemico più Arci che ci sia, proprio in casa sua! Approfittiamo quindi del momento di suspense per ripercorrere le tappe che ci hanno condotto fin qui!

planeswalker-divider

I planeswalker sono maghi eccezionali dotati della scintilla, il potere di viaggiare fra i Piani di esistenza del Multiverso. Cinque di essi, Gideon Jura, Jace Beleren, Liliana VessChandra Nalaar e Nissa Revane, nell'affrontare insieme gli Eldrazi, mostruosi esseri alieni anch'essi capaci di viaggiare fra i Piani, hanno giurato di proteggere il Multiverso da altre minacce interplanari e hanno formato il gruppo dei Guardiani.

 

Battaglia di Thraben

Il Riposo dei Guardiani

Dopo aver imprigionato Emrakul nella Luna di Innistrad e con il giuramento di Liliana, i Guardiani si stabiliscono a Ravnica, nella dimora da Patto delle Gilde di Jace. Con qualche battibecco su chi debba essere il capo fra Gideon e Jace (su, non scherziamo... Gideon è He-Man!), sembra che per tutti, ormai, i mostruosi Eldrazi siano stati un brutto sogno e, forti del loro successo, i Guardiani cominciano a diffondere notizia della loro esistenza tra compagni planeswalker.

La pubblicità non sembra funzionare proprio come previsto. Infatti arriva per un colloquio con i Guardiani Dovin Baan, un planeswalker vedalken, ministro del Consolato di Kaladesh, l'organo di governo dell'omonimo Piano.

Su Kaladesh, la magia è misconosciuta, soppiantata da una tecnologia a base di etere, la stessa sostanza che riempie lo spazio interplanare, e che su quel piano fluisce liberamente nell'atmosfera. Il rigido controllo del Consolato sull'utilizzo dell'etere come risorsa economica non è però accettato di buon grado da tutta la popolazione; Baan sta cercando della... security per proteggere la Fiera degli Inventori di Ghirapur, la più grande manifestazione di Kaladesh, da un temuto attacco dei Rinnegati.

Mentre Gideon e Jace declinano la proposta, cercando di far comprendere educatamente che i Guardiani si occupano di minacce interplanari e non di politica locale, Chandra va su tutte le furie e, come al solito, non lo nasconde affatto!

scintilla di chandraChandra è, infatti, originaria di Kaladesh. I suoi genitori, Pia e Kiran Nalaar, inventori contrabbandieri di etere, sono stati perseguitati e uccisi da Dhiran Baral, ufficiale del Consolato. Baral, pur essendo un mago, considerava tutti gli altri maghi delle aberrazioni ed era quasi riuscito a giustiziare Chandra. Proprio la magia della piromante le aveva salvato la vita, accendendone la scintilla durante il tentativo di esecuzione. Da allora, Chandra non è mai tornata su Kaladesh.

È Liliana a dare "la spintarella" a Chandra per farla tornare a casa... con gran disappunto di Gideon e Jace. Temendo che la rossa Guardiana si cacci nei guai, Nissa decide di correre in sostegno dell'amica.

L'arrivo a Kaladesh

I timori degli altri Guardiani non sono così ingiustificati: appena arrivate su Kaladesh, Liliana e Chandra vengono scambiate per rinnegate. Nella loro fuga, le due si imbattono in un tizio sospetto incappucciato. Pensando che sia un vero rinnegato, lo seguono, solo per scoprire che è il planeswalker Tezzeret!

Liliana è scioccata. Tezzeret, infatti, non solo tre anni prima si era rivelato un nemico mortale per lei e Jace, ma proprio il Guardiano blu l'aveva sconfitto su Kamigawa, facendo tabula rasa della mente del malvagio planeswalker.

La cattura di Pia Nalaar

Come se la sorpresa non fosse abbastanza, Tezzeret lavora per il Consolato come Giudice Capo della Fiera degli Inventori e si trova lì per catturare una vera ribelle... Pia Nalaar! La madre di Chandra, da lei creduta morta, è ora il Capo dei Rinnegati! Di fronte all'esercito di Kaladesh guidato da Tezzeret e Dovin Baan, Liliana, Chandra e la sopraggiunta Nissa sono costrette alla ritirata, mentre Pia viene arrestata.

Liliana torna a Ravnica per chiedere rinforzi, sapendo che Tezzeret non è da sottovalutare. Chandra, naturalmente, non ha alcuna intenzione di abbandonare la madre appena ritrovata. Con l'aiuto di Oviya Pashiri, vecchia alleata dei Nalaar, e Yahenni, un eteride simpatizzante della causa dei ribelli, Chandra scopre che la madre è rinchiusa nella super-segreta e pericolosa Prigione di Dhund, sorvegliata proprio da Baral, Commissario della Conformità.

La trappola

Trappola nel DhundChandra, Nissa e Oviya Pashiri si infiltrano nel Dhund, solo per scoprire che Baral le sta aspettando. Rinchiuse in una trappola ermetica anti-magia, le tre stanno per morire avvelenate, perché Chandra e Nissa si rifiutano di viaggiare fra i Piani e abbandonare Oviya Pashiri a un destino crudele. Con tempismo impeccabile, giunge però qualcuno che aveva segretamente vegliato per tutto il tempo su "nonna" Pashiri: Ajani Criniera d'Oro.

Nessuno dei Guardiani conosce Ajani, ma il planeswalker leonid conosce Tezzeret: la sua amica Elspeth Tirel lo aveva affrontato due anni prima su Mirrodin. Quando Ajani ha sentito da Tamiyo che il corpo di Tezzeret su Kamigawa era stato reclamato tre anni prima da un drago, gli si è acceso un campanello d'allarme: Nicol Bolas, il suo arcinemico. Ajani ha seguito le tracce di Tezzeret fino a Kaladesh per scoprire quali macchinazioni si celino dietro tutto questo.

Poco dopo la fuga dal Dhund, per le strade della città comincia a riecheggiare una notizia sensazionale: il Giudice Capo Tezzeret sfiderà nell'arena il Capo dei Ribelli Pia Nalaar in un grande scontro fra inventori. È chiaramente una nuova trappola, ma è anche l'unica possibilità per Chandra di riunirsi con sua madre. Finalmente, Liliana torna con Jace e Gideon: i Guardiani sono riuniti e possono organizzare un piano.

Battaglia nell'ArenaGiunge l'ora del Confronto Fatidico. Pia lotta con tutte le sue forze e il suo ingegno, ma è presto alla mercé di Tezzeret, che usa poteri da planeswalker plasmametallo sconosciuti su Kaladesh. Grazie a Jace, i sei planeswalker si infiltrano invisibili nell'arena e intervengono prima che sia troppo tardi. I nemici sono troppi per Tezzeret, che batte in ritirata sulla Sovrana Celeste, Ammiraglia dei Consoli. Finalmente, Chandra riabbraccia Pia. Sembra una netta vittoria, ma la soddisfazione è di breve durata...

Saheeli Raji, inventrice (e planeswalker) di Kaladesh, accorre per chiedere aiuto agli eroi dell'arena: mentre erano tutti impegnati nello scontro, il Consolato ha eseguito un'azione di confisca di tutte le invenzioni della Fiera, arrestando anche gli inventori vincitori, fra cui la brillante allieva di Saheeli, Rashmi: il piano di Tezzeret è stato fin dall'inizio individuare le più geniali menti di Kaladesh per costruire qualcosa a scopi malvagi.

 

La Rivolta dell'Etere

Tezzeret, manipolando le informazioni e i membri del Consolato, fa passare l'intervento dei Guardiani come un attacco ribelle e il suo sequestro di invenzioni e inventori come una misura di sicurezza. Invocando lo stato di emergenza, si fa nominare Gran Console, ruolo straordinario accordato in caso di grave crisi. Viene indetto il coprifuoco e aperta la caccia ai Guardiani, che devono spostarsi di rifugio in rifugio in attesa del momento della controffensiva.

Ponte Planare - Raymond SwanlandGli inventori sono intanto rinchiusi in un laboratorio nella Guglia Eterea, sotto stretta sorveglianza. Tezzeret li ha convinti che questo sia il loro premio per essersi distinti nella Fiera, un addestramento speciale sotto la sua ala protettrice per raggiungere vette ancora più elevate. Per alimentare le nuove invenzioni, Tezzeret fa deviare verso il laboratorio gran parte della fornitura del Centro dell'Etere, lasciando varie zone di Ghirapur scoperte e aumentando il malcontento della popolazione.

In effetti, gli inventori riescono a migliorare le proprie creazioni, ma, con il passare dei giorni, iniziano a rendersi conto sempre più di essere in prigione ai lavori forzati. Alcuni cominciano a sparire dal laboratorio.

Alla fine, solo Rashmi resta, sotto minaccia pressante di ultimare la versione potenziata del suo trasportatore di materia. Tezzeret sa bene che tale dispositivo è in realtà un vero e proprio Ponte Planare, che potrebbe far viaggiare fra le dimensioni anche i non-planeswalker. Quando Rashmi, collaudando il Ponte, ha delle visioni di mondi sconosciuti, comprende la macchinazione di Tezzeret e si sente colpevole, al punto da sabotare la sua stessa creazione e causarne il corto circuito. Con questo diversivo, riesce a fuggire dalla Guglia Eterea e viene salvata dai Rinnegati. Ma è solo questione di tempo perché Tezzeret rimetta in funzione il Ponte.

I Rinnegati, intanto, attaccano e prendono il controllo del Centro dell'Etere. Questo ha un duplice scopo: interrompere l'alimentazione al Ponte Planare e procurarsi la fornitura energetica necessaria a far volare la Cuore di Kiran, una nuova nave da guerra con cui sferrare l'attacco finale a Tezzeret.

Tezzeret e Dovin Baan sanno bene che i Rinnegati hanno dei planeswalker dalla loro parte e che devono disperderli per sferrare un attacco di riconquista al Centro dell'Etere. Convocano quindi Baral per agire da diversivo su Chandra.

Attacco dei Rinnegati - John StankoIl piano sembra funzionare e dà luogo a una cruenta battaglia. Chandra e Baral si feriscono gravemente a vicenda e Chandra sta per farsi esplodere pur di eliminare il suo acerrimo nemico, ma l'intervento di Nissa la salva e fa scappare Baral.

Mentre Jace saccheggia l'etere dalle navi del Consolato  con Kari Zev, predona di avionavi di appena 15 anni, Gideon e Liliana tentano di arrestare i meccatitani scagliati contro il Centro dell'Etere; alla fine le forze del Consolato li soverchiano e i Rinnegati sono costretti alla ritirata.

 

Scontro Finale

Il tempo stringe e, laddove non può la forza, può l'astuzia. Saheeli e Rashmi progettano una nuova arma, la Speranza di Ghirapur, un tottero dotato di un dispositivo in grado di disattivare il Ponte Planare. Il problema è riuscire a lanciarlo sul bersaglio: non solo è necessario che la distanza sia ravvicinata, ma la Guglia è protetta dalla Sovrana Celeste e da una torretta con cannoni a etere. Infine, c'è da distrarre Tezzeret, che lavora al Ponte.

Jace e Kari Zev approntano un diversivo: con uno stratagemma dell'illusionista, fanno apparire una numerosa flotta di navi, sperando di spingere la Sovrana Celeste fuori posizione. Pia, Ajani e Nissa preparano l'offensiva da terra alla torretta del Consolato; Liliana si infiltra nella guglia per sfidare Tezzeret; infine, Gideon, Chandra, Saheeli e Rashmi restano sulla Cuore di Kiran per aprire il varco da cui sparare la Speranza di Ghirapur.

Liliana contro TezzeretIl piano, anche se non proprio come previsto, sta andando a compimento con un po' di aiuto da parte della natura di Kaladesh: Kari sacrifica il carico di etere della sua nave per attirare una balena della marea eterea contro la Sovrana Celeste, mentre la squadra di Pia riesce ad avvicinarsi alla torretta abbastanza da liberare i gremlin forniti da Oviya Pashiri per distruggerla. Anche Liliana tiene testa a Tezzeret, grazie ai poteri del Velo di Catena.

Nessuno però ha pensato a una contro-incursione del Consolato: Dovin Baan, da solo, si infiltra nella Cuore di Kiran, distrugge il dispositivo del tottero e sabota l'alimentazione a etere della nave. Chandra mette Baan in fuga scagliandogli addosso fiamme fameliche, ma l'arma è ormai compromessa. Gideon propone la ritirata, ma il temperamento di Chandra ha il sopravvento: si farà sparare nel tottero e scaglierà la sua magia distruttiva sul Ponte. Gideon è assolutamente contrario all'idea che Chandra si sacrifichi... ma lei è ancor più assolutamente determinata. Rashmi e Saheeli modificano prontamente il tottero. 

Intanto, Liliana è altrettanto determinata a eliminare Tezzeret una volta per tutte: oltre che per vendetta, è convinta che lasciarlo in vita lo spingerebbe solo a trovare un nuovo Piano di inventori dove costruire un nuovo Ponte. Prima, però, deve scoprire quale sia la macchinazione di Bolas. Tezzeret se la ride, non solo perché Bolas non rivela mai tutti i suoi piani, ma anche perché sa che Liliana non ha alcuna speranza di battere l'antico drago.

Chandra e Gideon nella Speranza di Ghirapur - Chris RallisNon è altrettanto vero per Tezzeret, che è sopraffatto e si lascia estorcere una preziosa informazione: Bolas si trova su Amonkhet. Questo è d'interesse personale per Liliana: su Amonkhet si trova Razakhet, il terzo essere dei quattro con cui ha stretto un patto demoniaco. Razakhet è più potente di Griselbrand e di Kothophed e i Guardiani potrebbero aiutarla a distruggerlo.

In quel momento, qualcosa costringe Liliana a mollare la presa su Tezzeret: è la Speranza di Ghirapur, finalmente scagliata contro il Ponte Planare. All'interno, Chandra è pronta con la sua magia di distruzione mentre Gideon la tiene stretta, avvolta nel suo scudo di invulnerabilità.

L'esplosione è tremenda e causa un'enorme quantità di macerie. Il Ponte è distrutto, Gideon, Chandra e Liliana sono salvi, ma Tezzeret ha approfittato del caos per scomparire viaggiando fra i Piani. 

 

La Riconquista di Ghirapur

Con la disfatta di Tezzeret e la fuga di Dovin Baan, le macchinazioni vengono a galla: Baral è arrestato per l'omicidio di Kiran e la falsificazione dei suoi rapporti; i dissidenti rinchiusi nel Dhund vengono liberati; Padeem offre un ruolo nel Governo a Pia Nalaar al posto di Kambal, Console dell'Assegnazione che aveva agevolato gli intrighi di Tezzeret. La pace è tornata su Kaladesh.

I Guardiani, d'altra parte, hanno poco da stare tranquilli, ora che sanno di Bolas. A loro si unisce Ajani, prestando il giuramento di rito. Il planeswalker felino, che ha già affrontato Bolas, sconsiglia un attacco diretto ad Amonkhet: sarebbe entrare impreparati nella tana del lupo. Ajani propone di convocare tutti gli alleati che hanno a disposizione, mentre qualcuno si occupa di spiare e comprendere i piani di Bolas.

Il resto dei Guardiani, però, giudica il piano di Ajani troppo cauto: Bolas potrebbe aver già saputo di loro da Tezzeret e, più tempo viene concesso al malvagio drago, più avrà modo di preparare contromosse efficaci. Contando sull'effetto sorpresa, i Guardiani decidono di viaggiare verso Amonkhet.

Amonkhet

planeswalker-divider

Per gustarvi ancora più a fondo la Magic Story, vi ricordiamo che potete trovare l'elenco dei racconti pubblicati online (anche in Italiano) sulla pagina ufficiale!

Anche noi ci rimetteremo in viaggio con i Guardiani a fine Aprile, quando potremo affrontare la prerelease di Amonkhet! Seguite il nostro album Facebook di Amonkhet per ammirare le immagini rivelate finora e restare aggiornati con i prossimi spoiler!

Fino ad allora, che i Guardiani siano con voi!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva






Da Donato Del Giudice, Martedì, 21 Febbraio 2017 21:34, Letta: 966 volta/e  ^
Inserisci Commento dal Sito


Inserisci Commento da Facebook

Commenti dal Sito






MagicFriends.net, la Community di Riferimento in Italia sui Tornei di Magic the Gathering
Tutto il materiale contenuto in questo sito รจ tutelato dal diritto d'autore e protetto in quanto proprieta` della WotC
www.wizards.com Wizards 1994-2015 - MagicFriends.net Cookie and Privacy policy
magicfriends.net, magicfriends, magic friends, friends, sito magic, carte magic, deck, decks, decklists, liste, mazzi, mazzo, magic cards, cards, carte, mtg, magic the gathering, magic, tornei, top8, top 8, spoiler, standard, modern, legacy, extended, vintage, commander, pauper, draft, sealed, megic, metagame, adunanza
MOBILE MODE