Calendario Eventi

MF News

  MF News -> ARTICLE    [ Cerca ]  [Vai ai Commenti]  
Brace yourselves, Commander is coming - Uno sguardo sui nuovi Commander 2016 by A. Lontri

Oggi per voi il buon Andrea Lontri di Magicplanet ci illustra le novità le intriganti novità del formato Commander, con l'uscita dell'edizione Commander 2016.

Per chi non conosce il formato o ne è sempre stato incurisito ma non lo ha mai provato, forse è il momento di iniziare! ;)

Buona lettura. :)

 


 

 

Ebbene sì, come ormai è tradizione per mamma WotC, anche quest’anno abbiamo la possibilità di lustrarci gli occhi di fronte ad una nuova famiglia di deck precostruiti per uno dei formati più piacevoli che Magic abbia mai regalato al suo pubblico.

Per la prima volta, Wizards ha deciso di dedicare questi mazzi a dei clan quanto mai trascurati in Commander e cioè quelli caratterizzati da 4 colori:

  • Yore-Tiller composto da WUBR
  • Glint-Eye composto da UBRG
  • Dune-Brood composto da BRGW
  • Ink-Treader composto da RGWB
  • Witch-Maw composto da GWUB

I nomi arrivano chiaramente dai 5 Nephilim che hanno infestato i nostri peggiori incubi ai tempi di “Patto delle Gilde”.

Ehm… no beh, dai… non sono poi così male… forse…

 

Fortunatamente per noi, i designer MTG hanno voluto graziarci e non rendere queste… come dire… carte di discutibile qualità (insomma, fanno ribrezzo!, N.d.r.) i comandanti dei nuovi mazzi, ma di crearne 5 ad hoc e che rappresentassero al meglio i 4 colori che li identificano.

Da qui l’idea di base di ciascun mazzo che amalgama ed incarna al meglio la filosofia di tutti e 4 i colori del caso che vada contro allo stile del quinto colore escluso.

Ecco a voi i cinque mazzi Commander 2016:

 

All hail Commander 2016 decks!!!

 

Io personalmente ho atteso con ansia di vedere questi nuovi mazzi ed in particolare ero interessato a vedere come WotC avrebbe interpretato l’insieme di 4 colori nella realizzazione di ciascun mazzo.

Vi confesso che ero particolarmente preoccupato che potessero rovinare tutto con qualche comandante orrendo o con alcune forzature stilistiche che permettesse loro di vendere un prodotto col solo scopo di guadagnare più grana possibile a discapito del nostro divertimento.

Ma mano a mano che gli spoiler si facevano vedere, la famosa scimmia ulratrice che sale sulle nostre già appesantite spalle stava raggiungendo vette che nemmeno Messner si sarebbe sognato di scalare.

Non tanto per i comandanti in sé che comunque sono un esercizio stilistico e tecnico di ragguardevole pregio.

Ecco i 5 comandanti in tutto il loro splendore

 

Ciò che più ha colpito il mio gusto e ha fatto crescere il desiderio di acquistare almeno 2 di questi mazzi è stato il fatto di avere finalmente tra le mani 5 deck precostruiti con carte di buona qualità, ma soprattutto con uno stile di gioco, un insieme di meccaniche, un accozzaglia di strategie azzeccate e che spronassero i giocatori a sfruttarli il più possibile.

Va riconosciuto ai designer di questi mazzi di aver affrontato la sfida di amalgamare 4 colori ottenendo risultati egregi: dove poteva esserci scarso spazio di manovra a causa delle poche meccaniche comuni ai 4 colori, loro sono riusciti a dare vita a mazzi sinergici, che ruotassero attorno ad una solida filosofia e la sfruttassero al meglio.

I Commander 2014, essendo monocolor, avevano una semplicità di realizzazione, una volta scelto il comandante, che li si potrebbe ormai definire “noiosi”, se mi passate il termine.

Quelli del 2015 hanno aumentato il grado di complessità utilizzando una coppia di colori, ma personalmente trovo che non siano state azzeccate le filosofie scelte in ciascun mazzo: due colori significa più opzioni, più possibilità, ma i comandanti limitavano i giocatori a restare all’interno di alcuni confini, andando a castrare la fantasia di ciascuno di noi Commanderisti.

Nel 2016, nonostante la presenza di ben 4 colori e “solo” 99 carte in cui muoversi, i designer sono riusciti a dare vita sì a mazzi con un’unica strategia di gioco, ma con incastri così ben congegnati che quasi non ti viene voglia di stravolgere le liste, magari giusto un’aggiustatina qua e là giusto per il gusto di giocare carte più rinomate al posto di quelle già presenti nel mazzo.

 

Come tutti sapete, è anche tradizione quella di avere dei Comandanti alternativi nelle liste pre-costruite. Nel 2014 si poteva giocare con Lorthos (giuro che prima o poi lo faccio!!!), oppure con Titania.

Nel 2015 c’era chi cambiava il suo Ezuri per Zegana, o Melek al posto di Mizzix.

Nel 2016, abbiamo una novità: anziché creare 3 comandanti caratterizzati dai 4 colori del mazzo, ecco che Wizards si inventa una nuova abilità, ovviamente sfruttabile solo in Commander. Sto parlando di Partner.

Questa abilità è stata affidata a 3 creature leggendarie per ogni mazzo, due Mitiche e una Rara, 3 carte con identità composta da due colori: rispettivamente due con la coppia di colori esterna al quartetto, colori antagonisti, e una con la coppia interna al quartetto, ovviamente colori amici.

Per cui per il mazzo WUBR, avremo 3 Leggende con Partner, di cui due con colori WR (una Rara e una Mitica) e una Mitica con colori UB.

Come dite? Non ho ancora spiegato come funziona Partner? Mamma mia che puntigliosi che siete…

Ebbene questa graziosa abilità consente di avere DUE Comandanti anziché uno solo, purché entrambi abbiano Partner.

Se ci limitiamo a guardare un singolo mazzo precostruito, questo ci consentirà di scegliere, andando avanti con l’esempio fatto poco fa, la Mitica UB accompagnata da una delle altre due Leggende WR, oppure se voglio decisamente cambiare tipologia di mazzo potremo scegliere entrambe le Leggende WR come comandanti del nostro Deck.

Ma noi siamo abituati a guardare oltre, per cui noteremo di sicuro che, possedendo tutti e 5 i mazzi, avremo a nostra disposizione qualcosa come 105 combinazioni di Comandanti tra cui scegliere per dare vita al nostro mazzo dei sogni!!! Nemmeno in 105 anni riuscirei a far su le carte necessarie, ma è bello sognare, no?!

 

Nuova abilità, ma anche nuove carte. Al netto dei nuovi Comandanti che analizzeremo in articoli dedicati ad ogni mazzo, i deck del 2016 regalano anche un bel pool di carte nuove da cui attingere a piene mani.

Nessuna bomba che faccia gridare allo scandalo, ma tante cose che bene si incastrano nei nuovi mazzi.

Tra queste spiccano due gruppi di carte che si differenziano dal resto della massa per abilità peculiari: Undaunted e Basic landcycling.

La prima è una novità, la seconda un ritorno, gradito vista la presenza di 4 colori e la complessità della mana base.

Undaunted è semplice. Offre uno sconto sul costo di lancio della magia in questione pari al numero di avversari ancora in gioco.

Prendiamo Coastal Breach: Sorcery, CMC di 7, rimbalza tutti i permanenti non terra. Otterrò il massimo dello sconto quando ci saranno ancora 3 avversari in gioco, portando il costo di lancio a 4.

Basic landcycling lo conosciamo bene ed è presente su 5 Spell multicolore, un paio sono addirittura carine da giocare oltre che da Ciclare, e su una terra.

Ultima segnalazione per la presenza di Converge, altra nuova abilità, ma che non è altro che Sunburst sotto mentite spoglie

Ora cosa ne dite di passare a vedere un po’ più da vicino questi golosi pacchi di 100 carte? Sì, anche io non vedo l’ora per cui, cominciamo!

 

Andrea Lontri

 






Da A. Lontri, Giovedì, 24 Novembre 2016 13:10, Letta: 1196 volta/e  ^
Inserisci Commento dal Sito


Inserisci Commento da Facebook

Commenti dal Sito






MagicFriends.net, la Community di Riferimento in Italia sui Tornei di Magic the Gathering
Tutto il materiale contenuto in questo sito รจ tutelato dal diritto d'autore e protetto in quanto proprieta` della WotC
www.wizards.com Wizards 1994-2015 - MagicFriends.net Cookie and Privacy policy
magicfriends.net, magicfriends, magic friends, friends, sito magic, carte magic, deck, decks, decklists, liste, mazzi, mazzo, magic cards, cards, carte, mtg, magic the gathering, magic, tornei, top8, top 8, spoiler, standard, modern, legacy, extended, vintage, commander, pauper, draft, sealed, megic, metagame, adunanza
MOBILE MODE