Calendario Eventi

MF News

  MF News -> ARTICLE    [ Cerca ]  [Vai ai Commenti]  
[PPTQ Standard Bari 07.02.16] ''I ramp and you?'' by Giuseppe Rubino [Green Ramp - Top8]

Salve a tutti! Mi chiamo Giuseppe Rubino, ho 30 anni e ringrazio Magicfriends per avermi dato la  possibilità di raccontare la mia giornata nerd al pptq di Bari, giornata in cui sono giunto in top8 :)

Son già passati quasi 14 anni da quando per caso mi affacciai in questo magico mondo, ed ho riscontrato una particolare devozione alle strategie che pensano ad apparecchiare quanto più mana possibile per castare creature risolutive e che riescono a portare a casa il match quasi da sole.

Ma partiamo con un'osservazione: tutti abbiamo notato che mamma Wizzy tende a riproporre periodicamente le stesse strategie con mazzi che poi tendono a definire il meta, ed in particolare evidenzio questi:

1) Blocco Assalto-Mirrodin:

  • Ramp (Tooth and Nail);
  • Controllo (Marcia delle Macchine e UW controllone con decreti della giustizia, draghi eterni ecc.);
  • Aggro (Affinity e Tribal goblin);

2) Blocco Zendikar-Scars of Mirrodin:

  • Ramp (Eldrazi Ramp e Valakut Ramp)
  • Controllo (Cawblade)
  • Aggro (Kuldotha red in primis più vampiri e tempered steel);

3) Il meta attuale.

 

 

Come possiamo ben notare, la strategia ricorrente è la stessa: un super aggro che carbonizza un ramp, un ramp che polverizza controlloni lenti e midrange, midrange e controlloni che addormentano i super aggri.

Tirando le somme, l'analisi è completa: Green Ramp se la gioca molto bene con i vari mazzi “creaturosi” quali abzan, R/B dragons e se giocato bene anche contro rally; le prende di santa ragione contro atarka red; vince senza troppe difficoltà contro mazzi superlenti (esper dragons ormai in estinzione) e midrange tipo Dark Jeskay. Ovviamente, sul  campo di battaglia le nozioni e la matematica non servono se non accompagnate da un testing approfondito ed una conoscenza accurata del meta, dei mazzi che troveremo e degli assi nella manica che ci tireranno al momento opportuno.

 

Ma veniamo alla scelta del deck: non a caso, Tooth and Nail ed Eldrazi Ramp / Valakut ramp erano i miei mazzi preferiti, e non appena gli eldrazi hanno annunciato il loro ritorno, li ho accolti in casa a braccia aperte. La prima espansione non proponeva soluzioni definitive per chiudere i vari round, e perciò ci siamo dovuti affidare all'inserimento di altri 2 colori: rosso per Dragonlord Atarka, bianco per Dragonlord Dromoka, trasformandolo in un naya ramp con Ugin ed Ulamog che si beccavano insieme tramite il sacrificio di Sanctum of Ugin. Il mazzo non era sinergico in compenso.

La nuova espansione invece ha regalato ben 4 gioie a chi come me predilige i mazzi ramp: Demolitore del Mondo, Kozilek, la Grande Distorsione, Veggente dell'intreccio di pensieri ed il Ritorno di Kozilek. Analizziamole insieme:

  • Demolitore del Mondo: costo convertito 7 che permette la triggered di Sanctum of Ugin, cerca la sua copia o Ulamog o Kozilek, permette anche l'innesco di Kozilek's Return che, incounterabile, regalerà 5 danni a tutte le altre creature (in quanto il Distruttore non sarà ancora sul campo). Sul cast esilierà la terra animabile dell'oppo che non possiamo togliere con Ugin od una terra che aggiunge mana doppio o triplo; lo riprenderemo dopo che Falciata Omicida o Crackling Doom lo metteranno a riposare; all'occorrenza ci libererà da artefatti ed incantesimi che al momento non ci sono;

  • Kozilek, La grande Distorsione: stesso giochetto relativo al mana convertito con le innescate sopraelencate, permette di riempirci la mano fino ad avere 7 possibili counter, altre bombe che pescheremo e ogni modo che vogliamo di vincere la partita;

  • Veggente dell'intreccio di pensieri: è il drop a 4 che cercavamo, 4/4 costo 4 ottimo in curva, è un buon parante ma sostanzialmente mette a nudo la strategia avversaria. Scartato in late game su kozilek è un counter secco su Fine Assoluta, o se entra al terzo vs atarka red ci permette di farci i conti in tasca su quanti danni possiamo prevenire o prendere;

  • Ritorno di Kozilek: c'è bisogno di descriverlo? Pyroclasm instant ed abilità incounterabile sul cast di eldrazi con costo 7 o più. Permette di essere giocato dal cimitero non castandolo con flashback ma per la sua abilità (quindi dispel e cugine non serviranno a nulla) anche se il “pyroclasm” non ha sortito l'effetto desiderato. Insomma, un'altra rimozione di massa dopo Ugin.


Tutto ciò ha portato al building del deck: come parco creature abbiamo drop a 2 comunemente chiamati “accelerini”, I veggenti come creatura non troppo lenta, e le chiusure

Leaf Gilder
Rattleclaw Mystic
Thought-Knot Seer
World Breaker
Ulamog, the Ceaseless Hunger
Kozilek, the Great Distortion


Passando alle “other spells” giocheremo il PW che più interagisce positivamente col resto delle nostre strategie, Ugin, the Spirit Dragon: esilia le creature avversarie mentre le nostre “importanti” no (se arriviamo ad 8 mana gli accelerini serviranno solo in caso ci sia una terra animabile da parare o un Hangarback Walker ancora minaccioso, ma lo sarà sempre meno di una Anafenza, di un Rhino ecc.). Inoltre, permette anch'esso il sacrificio del Sanctum of Ugin permettendoci di tutorare la creatura incolore più utile al momento.

Per “rampare” ci avvaliamo di Nissa's Pilgrimage, Explosive Vegetation e Nissa's Renewal: Nissa's Pilgrimage è la spell che accelera più velocemente in caso i nostri accelerini non si siano fatti vedere o siano stati fatti fuori. Perciò la considero indispensabile, altrimenti inizieremmo a giocare al quarto turno. Explosive vegetation potrebbe lasciare spazio al quarto Archivio nell'Edro o ad altre spells se non dovessimo necessitare di fonti di mana incolore per giocare Veggente dell'intreccio di Pensieri, Kozilek ecc. Essa infatti ci permette di cercare la mono WASTES e la mono MONTAGNA, per cui non si può ancora farne a meno, almeno in questa versione.

Nissa's Renewal: immaginate una partenza con una curva perfetta, secondo turno mistica, terzo explosive vegetation, quarto Nissa's Renewal. Ed aggiungete ad ogni turno la land che difficilmente non avremo… che succede? Semplice: Ulamog di quinto (o Kozilek) e guadagnare 7 punti vita che male non fanno in questo meta. Il costo elevato non ci consente di giocarla in più di 2/3 copie, in questa versione ne giochiamo 2 in quanto abbiamo anche 3 archivi nell'edro che permettono di pescare e di aggiungere 2 mana colorless.

Quindi le other spells saranno:

Ugin, the Spirit Dragon
Nissa's Pilgrimage
Explosive Vegetation
Nissa's Renewal
Hedron Archive


Passiamo alle terre.

14 Forest
Mountain
Wastes
Corrupted Crossroad
Shrine of the Forsaken Gods
Sanctum of Ugin

A differenza di altre liste non includeremo troppe montagne e troppe Wastes in quanto non possiamo permetterci di mulligare per mancanza di foreste, quindi non giocheremo Chandra Flamecaller e Ruin in Their Wake e qui illustro le mie motivazioni: Ruin in Their Wake svolge appieno la sua funzione solo ed esclusivamente se disponiamo di una Wastes al secondo turno che segue una foresta. In caso contrario altri non è che una Premonizione Silvana su una terra base. Chandra Flamecaller invece, per quanto bella sia, non interagisce positivamente in questa fattispecie di deck: è un modo per vincere quando di modi ne abbiamo tantissimi, necessita di almeno altre 2 montagne a dispetto della nostra singola (in mirror World Breaker esilierà quasi sempre la montagna) quindi toglierà spazio alle foreste facendoci mulligare, toglie spazio alle creature o PW (Ugin) che permettono di espletare la loro funzione con Sanctum of Ugin. Voi direte “ma può far scartare 2 carte morte in mano pescandone altre 2”: verissimo, ma per pescare possiamo avvalerci degli Archivio nell'Edro che fungono anche da quarta, quinta e sesta Explosive Vegetation.

Passiamo alla side. Abbiamo le piantine preferite di ogni giocatore di ramp: 4 jaddi offshoot che fungono da paranti e donatori di vite contro la nostra nemesi Atarka Red, ma che ancora di più bloccano Abzan Aggro o rallentano la combo di 4Color Rally; 3 Winds of Qual Sisma e 4 Kozilek's Return: di gran lunga più utili degli jaddi contro Atarka red, in quanto permettono di far tappare il mana all'oppo che al nostro “non dichiaro bloccanti” non esiterà a svuotarsi la mano per raderci al suolo con le sue 1000 pedine più Zurgo e compagnia bella mentre i nostri venticelli preverranno il danno. Kozilek's Return dopo penserà a far piazza pulita.

Analizzando le liste dei pptq e gp vari, e notando un'abbondanza di 4Color Rally ed Abzan, non  ho inserito ciò che da ora in poi non terrò fuori side nemmeno se giocassi Merfolk: Rending Volley. Al loro posto ho optato per Cranial Archive e Oblivion Sower (la prima contro Rally o gli infiniti flashback di Jace flippato, la seconda contro altri ramp e abzan).

Ecco quindi la sideboard

Jaddi Offshoot
Oblivion Sower
Winds of Qal Sisma
Kozilek's Return
Cranial Archive

 

Quindi in definitiva il mio Green Ramp:

// PPTQ Standard Bari 07.02.16
# Giuseppe Rubino - Green Ramp - Top8
Maindeck:
Ugin, the Spirit Dragon
Ulamog, the Ceaseless Hunger
Kozilek, the Great Distortion
Nissa's Renewal
Nissa's Pilgrimage
Explosive Vegetation
Hedron Archive
World Breaker
Thought-Knot Seer
Rattleclaw Mystic
Leaf Gilder
Santuario degli dei rinnegati
Sanctum of Ugin
14 Forest
Mountain
Wastes
Corrupted Crossroads
Sideboard:
Jaddi Offshoot
Oblivion Sower
Winds of Qual Sisma
Kozilek's Return
Cranial Archive

 

Ed ora... descrivo brevemente I match disputati soffermandomi sui mazzi e non sui nomi dei giocatori ;)

 

Turno 1 BR Dragons 2-0
Il mio oppo inizia col botto mettendo pressione con le solite carte che conosciamo già: Hangerback Walker, Drana, Thunderbrak Regent ma non pescherà fortunatamente per me Kolaghan, mentre la nemesi di questo mazzo World Breaker entrerà ed esilierà le sue terre, seguito da 2 fratelli tutorati grazie a Sanctum of Ugin. Nissa's Renewal ed Ugin risolleveranno le sorti di una partita combattuta. 

Toglieremo gli 8 accelerini (in quanto pasti per draconic roar e 3 danni gratis a noi), il mono Kozilek ed inseriremo 2 Oblivion
Sower (che dopo il cast di World Breaker dicono sia forte, in più esilierà le terre che ci serviranno per castare Ulamog più velocemente e SOPRATTUTTO potrà esiliare le terre col rosso avversarie, aiutandoci a giocare più facilmente Kozilek's Return), 3 Winds of Qual Sisma ed i soliti Kozilek's Return. Anche nel secondo game i World Breaker bloccheranno le volanti, esilieranno le terre e permetteranno al Kozilek's Return di infliggere 5 danni alle creature sopravvissute.

Side in
Kozilek's Return
Winds of Qual Sisma
Oblivion Sower

Side out
Rattleclaw Mystic
Leaf Gilder
Kozilek, the Great Distortion


 

Turno 2 WB Tokens 1-1
Il primo game parte a razzo per me, scurvata perfetta e 10 mana al quinto turno mentre il mio oppo ha a terra solo 2 creature modeste. Tutto perfetto insomma, se non fosse che arrivo a 14 terre ma oltre agli accelerini non vedrò mai una creatura risolutiva. Vince lui la prima. Togliamo i Veggenti e i Leaf Gilder lasciando solo le mistiche che aggiungono mana rosso oltre al verde, ed inseriamo ciò che lui non potrà rimuovere (o se proprio lo dovesse fare, si piangerebbe una rimozione): Jaddi Offshoot. Parano i suoi leoncini 2/2 First Strike e con landfall fanno guadagnare un botto di punti vita. La partita la vinceremo nonostante Infinite Obliteration esilierà Ulamog, ma noi sappiamo chi è il vero pericolo ora: World Breaker. 1-1. La terza viene giocata con pensate troppo durature e finirà in parità nonostante Kozilek stia facendo strage di paranti ed Ulamog verrà nuovamente estirpato con Infinite obliteration.

Side in
Jaddi Offshoot
Kozilek's return

Side out
Tought-Knot Seer
Leaf gilder



Turno 3 Esper Control 1-2
Si vince la prima al sesto turno dopo attacco di Ulamog  castato al quinto con la solita scurvata studiata per benino. Non ho side adeguata in quanto è un mazzo che ha visto tempi migliori, ho solo cranial archive in caso jace riesca ad ottenere l'emblema e mi farà macinare il mazzo, ma ahimè entrambe le partite verranno costellate da mulligan a 5 e 4 e la partita verrà vinta dal mio oppo e dai suoi infinite obliteration su Ulamog e Kozilek (World Breaker no?)

Side in
2 Cranial Archive

Side out
2 Ugin, the Spirit Dragon


Turno 4 Mirror Match 2-0
Questa versione è più veloce e rampa di più di quella con Chandra e Ruin in their Wake, e la prima viene vinta dal solito amicone 5/7 e dai fratelli. Toglieremo 2 Ugin ed inseriremo 2 Oblivion Sower e proveremo questa sidata ma sfortunatamente per il mio oppo, le sue mani non vedranno il verde e non giocherà la partita. Nonostante tutti inseriscano il Void Winnower in mirror, ho voluto provare questa sidata più aggressiva ma non ho potuto accertarne l'utilità.

Side in
2 Oblivion Sower

Side out
2 Ugin, the Spirit Dragon


Turno 5 Abzan Aggro 2-1
Parte il mio avversario giocando di secondo il Sylvan Advocate e di terzo Warden of the first tree ed ancora Sylvan Advocate. Io parto con doppio Nissa's Pilgrimage come spell meno lenta e la mano non si aggiusta, il Veggente esilierà l'unica rimozione che ha l'oppo (abzan charm) lasciandogli 2 creature: devo solo parare le sue creature aspettando per un turno di calare Ugin. Lui pesca Dromoka's Command facendo lottare un guardiano 3/3 e mettendoci un segnalino sopra, mi attacca e mi porta a 2. Anche se gioco Ugin, lui ha Shambling Vent animabile. 1-0 per lui.

Togliamo i veggenti (a poco servono perché abzan gioca tantissime rimozioni) ed inseriamo 4 Jaddi Offshoot. Entrambe le partite le vinceremo grazie allo spettacolare tempo di recupero che le pianticelle offrono, e ai creaturoni che non riuscirà a togliere.

Side in
4 Jaddi Offshoot

Side out
4 Tought-Knot Seer


Siamo ai quarti, e mentre i miei 2 amici e compagni di test si affrontano in top8 (Marco Monno ed Il vincitore Michele Ancona) non ho neanche il tempo di controllare i risultati delle partite che Franceschino Latorre, nuova promessa del Magic barese, mi arrostisce col suo atarka red (mi mangio le mani per non aver mai avuto in mano Kozilek's Return quando lui era tappedout).

Non sono state molto funzionali, ma le mie sidate sono state le seguenti:

Giuseppe RubinoSide in
Jaddi Offshoot
Kozilek's Return
Winds of Qual Sisma

Side out
Kozilek, the Great Distortion
Ulamog, the Ceaseless Hunger
Leaf Gilder
Tought-Knot Seer
World Breaker
Hedron Archive


Vorrei ringraziare alcune persone in particolare che mi hanno aiutato nel test:
Luca Spartera, Andrea Casciaro, Michele Colaianni ed i miei grandissimi amici Marco Monno e Michele Ancona, un caloroso saluto a Games Academy Bari, a Finibus Terrae, alla redazione di Magicfriends che mi ha regalato la possibilità di farmi conoscere qui.

IN BOCCA AL LUPO A TUTTI!
Giuseppe

 






Da G. Rubino, Venerdì, 12 Febbraio 2016 15:01, Letta: 4267 volta/e  ^
Inserisci Commento dal Sito


Inserisci Commento da Facebook

Commenti dal Sito






MagicFriends.net, la Community di Riferimento in Italia sui Tornei di Magic the Gathering
Tutto il materiale contenuto in questo sito รจ tutelato dal diritto d'autore e protetto in quanto proprieta` della WotC
www.wizards.com Wizards 1994-2015 - MagicFriends.net Cookie and Privacy policy
magicfriends.net, magicfriends, magic friends, friends, sito magic, carte magic, deck, decks, decklists, liste, mazzi, mazzo, magic cards, cards, carte, mtg, magic the gathering, magic, tornei, top8, top 8, spoiler, standard, modern, legacy, extended, vintage, commander, pauper, draft, sealed, megic, metagame, adunanza
MOBILE MODE