Calendario Eventi

MF News

  MF News -> ARTICLE    [ Cerca ]  [Vai ai Commenti]  
[PPTQ Standard Legnano 14.11] My Battle Rage Become Immense by S. Matotea [Top8 - RG Landfall]

Ciao a tutti, sono Stefano Matotea e  ho il piacere di essere di nuovo su queste pagine per parlarvi del mazzo che mi ha regalato l'ingresso in top8 allo scorso PPTQ Standard a Legnano, si tratta di RG Landfall.

 

Perchè RG Landfall?

Nelle scorse settimane ho passato parecchio tempo a testare, desideravo giocare un mazzo esplosivo, qualcosa che potesse risolvere la partita nei primi turni e quindi mi sono indirizzato verso RG Landfall. Ho abbandonato quasi subito l'idea del classico atarka red, tra i motivi che mi hanno fatto preferire la versione RG vi sono: La presenza di spell che fanno crescere le creature a discapito dei classici botti, il maggior numero di creature verdi che rende la nostra strategia meno vulnerabile da carte come Surge of Righteousness, magia più efficace contro la versione monored, ed in ultimo la possibilità di sfruttare al meglio Den Protector, carta "chiave" di questo archetipo. Inoltre ero convinto che il meta sarebbe stato ricco di abzan, mazzo contro il quale sapevo di stare molto bene, e così è stato.

La strategia del deck è molto semplice, agrare con le nostre creature facendole crescere e cercando di massimizzare i danni che si possono ottenere con Become Immense e Temur Battle Rage, carte che insieme generano un vero e proprio potere distruttivo in quanto costituiscono una specie di "combo" in grado di infliggere danni quasi sempre letali. L'idea è quella di chiudere la partita al quarto turno ed è per questo che non vi è alcuna interazione con il nostro avversario. Mi sono inoltre reso conto in fase di test che le svariate meccaniche che interagiscono fra loro in questo deck sono tutt’altro che facili da padroneggiare, le molteplici opzioni che fornisce anche solo l’utilizzo di Atarka’s Command, spesso portano a prendere decisioni dell’ultimo secondo che possono far oscillare l’ago della bilancia a nostro favore se giocate nel modo corretto.

 

A fronte di questi ragionamenti ecco la lista che ho deciso di giocare:

 

 

// PRE PTQ Standard Legnano 14.11.15
# Stefano Matotea - RG Landfall - Top8
Maindeck:
Bloodstained Mire
Windswept Heath
Wooded Foothills
Cinder Glade
Forest
Mountain
Monastery Swiftspear
Zurgo Bellstriker
Scythe Leopard
Abbot of Keral Keep
Den Protector
Snapping Gnarlid
Titan's Strength
Temur Battle Rage
Become Immense
Atarka's Command
Sideboard:
Yasova Dragonclaw
Rending Volley
Arc Lightning
Outpost Siege
Sarkhan, the Dragonspeaker
Wild Slash
Roast

 

23 Lands: tra le quali 12 fetch, utilissime per pompare le creature con landfall.

 

4 Monastery Swiftspear + 4 Scythe Leopard + 2 Zurgo Bellstriker: 10 drop a 1, ovviamente data la natura molto aggressiva del deck è quasi fondamentale averne sempre uno nella nostra mano iniziale, tra loro 4 Scythe Leopard, definiti da Seth Manfield la Wild Nacatl dello standard, e come contraddirlo, un drop a 1 che di secondo diventa un 3/3 attaccante è sicuramente di grande impatto in questo formato. A seguire ben 2 Zurgo Bellstriker, che nonostante sia leggendario ho deciso di giocare in duplice copia dato che spesso mi è stato di aiuto grazie all'abilità dash fornendo un 2/2 rapido, utile ad infliggere qualche danno extra.

 

4 Abbot of Keral Keep:  Fenomenali se giocati di 3/4 turno, deludenti come drop a 2, anche se spesso è questa carta a permetterci di non missare il land drop giocato dal turno 3 in poi.

 

4 Den Protector: Precedentemente da me definita carta "chiave" di questo deck, oltre essere un eccellente drop a 2, 3 o anche 5, la sua abilità statica lo rende una creatura quasi sempre imbloccabile per il nostro avversario, mentre se girato a faccia in su ci permette di riprendere in mano pezzi della combo che avevamo già sfruttato precedentemente.

 

3 Snapping Gnarlid: Altra creatura aggressiva, questa volta un drop a 2 che agilmente diventerà un 4/4 attaccante di terzo turno, su questo punto mi sono soffermato a lungo, in quanto in fase di test avevo preso in considerazione I makindi sliderunner al loro posto, dato che posseggono già l’abilita trample utile ad infliggere una buona quantità di danni anche senza la temur battle rage. La loro costituzione a uno e quindi più vulnerabile da parte degli Arc Lightning dell’avversario mi ha poi portato a fare marcia indietro e ad inserire I 3 gnarlid in via definitiva.

 

4 Titan's Strength: Spell dedicata semplicemente ad ingrossare le nostre creature, avendo però l’abilità scry1 spesso risulterà utile castarla nel proprio mantenimento per poter interagire sulla carta che andremo a pescare.

 

4 Temur Battle Rage + 4 Become Immense: La combo vera e propria, in assenza di risposte da parte dell’avversario, queste due carte castate insieme non danno scampo, ovviamente bisogna saper attendere il momento giusto, magari appena l’opponent andrà tap out dato che la rimozione è sempre dietro l’angolo.

 

4 Atarka's Command: La carta più versatile del mazzo, ha ben 4 effetti e tutti risulteranno utili, mi è capitato di castarla per fare 3 danni all’avversario  e calare una landa dalla mano, (era una fetch) per  ingrossare a dismisura una mia creatura con landfall su cui poi ho castato temur battle rage, in più permette di fermare il life gain dei siege rhino che spesso gli abzan castano di 4 turno per cercare di prendere una boccata d’ossigeno.

 

Veniamo alle sidate:

Ecco una mia personale opinione di come gestire le sidate contro i MU più comuni.

 

GW Megamorph

-2 Zurgo Bellstriker
+2 Yasova Dragonclaw

Questo MU è sicuramente a nostro favore, le due yasova post side inoltre risultano letali contro questa combinazione in quanto molto difficili da rimuovere.

 

Jeskai/dark jeskai

-4 Titan's Strength
-3 Temur Battle Rage
-3 Become Immense
-1 Atarka's Command
+2 Rending Volley
+3 Arc Lightning
+3 Outpost Siege
+1 Sarkhan, the Dragonspeaker
+2 Wild Slash

In questo caso la strada è tutta in salita, considerata la grande mole di rimozioni che dovremo fronteggiare post side l’idea è quella di riuscire a calare un outpost siege per mettere in crisi il nostro avversario,  col senno di poi avrei preso in considerazione un secondo Sarkhan, the Dragonspeaker perché a mio avviso molto incisivo contro questa tipologia di avversari.

 

Atarka red/Mirror

-1 Abbot of Keral Keep
-2 Den Protector
-4 Atarka's Command
+2 Roast
+3 Arc Lightning
+2 Wild Slash

Anche qui le cose non si fanno semplici, la scelta di togliere un abbot e due den protector, a favore di rimozioni per le creature è dovuta al fatto che sono vulnerabili agli arc lightning dell’avversario, la combo viene mantenuta in quanto molto spesso il game termina quando uno dei due giocatori riesce ad avere temur battle rage e/o become immense in mano.

 

Abzan

-3 Snapping Gnarlid
+1 Sarkhan, the Dragonspeaker 
+2 Roast

MU abbastanza a nostro favore, le tre carte inserite fungono semplicemente da rimozione per il vari rhino/anafenza che si possono presentare, anche qui un secondo sarkhan potrebbe trovare spazio.

 

Cosa cambiare:

Una carta che prenderò sicuramente in considerazione nel prossimo futuro è Retreat to Valakut, sono convinto che questo incantesimo possa trovare spazio all’interno di RG landfall, la possibilità di togliere un bloccante e di dare +2+0 ad una mia creatura con una singola fetch è molto allettante, nonostante sia un drop a 3, al prossimo evento lo inserirò nel main.

 

Il torneo:

Una breve panoramica della mia avventura all’ultimo pptq di Legnano.

Turno 1: Bye. La fortuna mi sorride e passo il primo turno ad osservare le partite dei miei amici.

Turno 2: Griffini stefano (2-0) il mio avversario gioca jeskai, in g1 la combo fa il suo dovere, in g2 un suo negate sull’atarka command che mi avrebbe regalato la vittoria mi spiazza lasciando me senza carte in mano e lui a 3 punti vita, il turno successivo un arc lightning dalla cima del mazzo mi regala la vittoria.

Turno 3: Oliverio Salvatore (2-0) Questa volta trovo un abzan, il mio mazzo da il meglio di se e una temur battle rage in g1 e un become immense in g2 fanno il loro dovere azzerando i suoi punti vita.

Turno 4: Bruni Matteo (2-1) Di nuovo abzan, in g1 parto leggermente lento, muoio con lui a 1 punto vita, complice il mio errore di castare un Atarka's command nella sua fine turno anzichè attendere la mia ultima pescata, che rivelatasi poi una temur battle rage mi avrebbe portato a vincere, trasformando la mia unica lanciarapida in gioco in un 4/5 double strike trample. G2 parto molto veloce e chiudo senza problemi. G3 forse il più bello di tutto il torneo, battaglia di pompanti e rimozioni e mi ritrovo con solo una Monastery Swiftspear sul campo di battaglia, devo uscirne subito, attacco, lui blocca con 2 rock, casto  Titan's Strength+temur battle rage, i rock muoiono contro una monaca trasformatasi in un 6/5 trample-double strike e lui resta a 3 vite, arriva un rhino che lo manda a 6 ma il turno successivo 2 Atarka's Command chiudono i giochi.

Turno 5: Mattioli Alberto (id)

Turno 6: Ciotta Andrea (id)

Si entra in top, sono il secondo in classifica e finora ho perso solo un game. Felice del piazzamento mi rendo conto che ci sono 5 abzan fra i giocatori rimasti, comincio perciò a pensare che si può portare a casa un buon risultato.

Top8: Falconetti Matteo (0-2) So che il mio avversario gioca abzan ma il mazzo mi abbandona, dopo aver funzionato a dovere per  tutta la svizzera faccio 2 game orribili, in g1 dopo una buona partenza comincio a pescare solo terre, il mio avversario fa in tempo a castare 2 rhino che da soli faranno la partita. G2 tengo una mano bruttina, parto con drop a uno ma la seconda landa entra tappata (maledetta Cinder Glade), fioccano rimozioni ed io con la combo in mano muoio sovrastato dalle sue creature senza mai vedere la terza terra.

 

Conclusioni:

Il mio torneo termina qui, speravo di agguantare la qualificazione per il regional ptq ma anche questa volta è riuscita a sfuggirmi, mettendomi di impegno sono sicuro che prima o poi anche questo risultato riuscirò a portarlo a casa, non vedo l'ora di riprovarci. Per quanto riguarda il meta, la mia scelta di mazzo si è rivelata azzeccata, gli abzan effettivamente spopolavano, con questo non voglio dire che la percentuale di vittorian è tutta a favore di rg landfall, anche perchè post side l'avversario generalmente inserisce tonnellate di rimozioni come ed esempio Ultimate Price, Silkwrap ecc. ma ci sono sicuramente MU peggiori.

 

Ringraziamenti:

Un rigraziamento al Games Academy Legnano per l’ottima organizzazione dell’evento, e ai judge che hanno saputo risolvere ogni problematica anche in modo molto minuzioso.

Un ringraziamento al mio amico Giorgio che la sera prima si offre di usare la macchina ma non da retta a nessuno e si ostina a giocare il suo mazzo (bant indurito) con scarso risultato.

Un grandissimo ringraziamento allo staff di magifriends che mi ha dato di nuovo la possibilità di scrivere su queste pagine.

In ultimo un ringraziamento a tutti coloro che stanno leggendo questo articolo, spero di avervi dato sufficienti informazioni e di essere stato utile nell’illustrarvi questo elettrizzante deck.

 

Stefano Matotea






Da Stigma, Martedì, 24 Novembre 2015 20:52, Letta: 1975 volta/e  ^
Inserisci Commento dal Sito


Inserisci Commento da Facebook

Commenti dal Sito






MagicFriends.net, la Community di Riferimento in Italia sui Tornei di Magic the Gathering
Tutto il materiale contenuto in questo sito รจ tutelato dal diritto d'autore e protetto in quanto proprieta` della WotC
www.wizards.com Wizards 1994-2015 - MagicFriends.net Cookie and Privacy policy
magicfriends.net, magicfriends, magic friends, friends, sito magic, carte magic, deck, decks, decklists, liste, mazzi, mazzo, magic cards, cards, carte, mtg, magic the gathering, magic, tornei, top8, top 8, spoiler, standard, modern, legacy, extended, vintage, commander, pauper, draft, sealed, megic, metagame, adunanza
MOBILE MODE