Calendario Eventi

MF News

  MF News -> ARTICLE    [ Cerca ]  [Vai ai Commenti]  
[PPTQ Sealed Parma 18.10.15] ''De Fortunae Magic'' by Titti Morgese [Winner]

A chi, dopo una partita di magic non è mai capitato di lamentarsi per non avere pescato la seconda landa, per non avere visto un colore o per avere pescato solo terre? A me questa situazione è capitata tante, troppe, volte. Lamentarmi della mia sfortuna a Magic era diventata un abitudine, fino a quando mi è stato fatto notare che, nonostante le lande non viste o le brutte pescate, perdevo soprattutto per degli errori che, effettivamente, commettevo.

E’ stato proprio allora che ho capito chi è veramente un bravo giocatore di magic, chi è il più forte, chi è il campione: questo fantomatico personaggio è colui che vince le partite perse, è l’uomo, o la donna, che riesce a vincere a dispetto della propria sorte. Naturalmente, questo non è il mio caso e continuo lo stesso a lamentarmi perché mi fa sentire meglio, ciò nonostante domenica scorsa ho vinto Il PPTQ Sealed Parma organizzato da Urban Legends.

 

Mi chiamo Titti Morgese, gioco a magic da poco più di un anno e mezzo, di solito ho una scarogna nera, ma domenica scorsa la Fortuna, con la F maiuscola è venuta a trovarmi, ed io, di contro, mi sono fatta trovare pronta.

Il torneo non è partito proprio bene: non ho aperto un bel pool; il power level delle carte era medio basso, allora ho deciso di fare l’unica cosa che in questo scenario fanno i giocatori meno bravi ma più furbi: puntare tutto sulla curva. Alla fine dei venti minuti ho assemblato un bel mazzo bianco rosso alleati. E non volendo farmi mancare nulla, visto che il tema erano gli alleati, ho optato per uno splash, blu, per Noyan Dar, plasmatore del torbido; carta che, come si dice a Bari, si è dimostrata profondamente “difettata” perché il tritone, puntualmente, appena entrato nel campo di battaglia, finiva subito nel cimitero, sparato a vista o vittima di qualsiasi tipo di angheria.

 

 

Scherzi a parte, questo mi ha fatto capire che la mia scelta era giusta in quanto il power level del signore dei tritoni è talmente elevato che sistematicamente si beccava un colpo che in realtà sarebbe dovuto essere destinato alle creature che poi alla fine mi hanno fatto vincere.


La strategia “della curva” è una strategia molto semplice: si punta sulla combinazione di colori che contengono il maggior numero di drop a CC 2 o 3 e removal a basso costo. Nel mio caso il piano era semplice: popolare il campo di battaglia al più presto, togliere qualche pezzo dell’avversario con un qualche trucco o removal e finire per ammazzarlo a zero in carte in mano. In poche parole tutto subito e nessun piano di late game.

 

Del sealed posso dire ben poco, ho vinto le tre partite più facili della storia del magic: I giocatori contro cui ho vinto hanno ben donde di lamentarsi perché, letteralmente, mi sono tutti morti addosso uno ad uno, accompagnati da una sorte cattivissima.

Facendola breve…

- Primo match (Giovanni Rosi): durante il primo game il mio avversario pesca solo quattro pianure eal sesto turno era già morto; nel secondo match si ripete sfacelo analogo ma diverso. Allungo la mano pronunciando un bel: “Mi dispiace, sarà per la prossima volta”(ho temuto che il mio naso si allungasse).

- Secondo match (Davide Ghini): vinco il primo game con la scurvata della morte e, successivamente, vinco il secondo perché il mio avversario pesca una quantità infinita di terre. Allungo di nuovo la mano pronunciando un bel: “Mi dispiace, alla prossima” mentre alle sue spalle riconoscevo la dea bendata che mi strizzava l’occhio.

- Terzo match (Andrea Stefanini): vinco il primo game, perdo il secondo (mica si può sempre vincere innocent), poi, guarda caso, vinco la terza, perché le lande sono tornate a salutarmi. Stavolta mi è davvero dispiaciuto perché ho vinto contro un mio amico che speravo di ritrovare in top 8.

- Quarto e quinto match: patta intenzionale dopo un consulto di calcolo combinatorio che mi hanno detto mi garantisse automaticamente la top 8.

 

Siamo ormai al draft e il mio fidanzato (zito per i baresi.. ndr cool) , un noioso rompipalle (che non vi diremo chi è, ma è abbastanza noto... ndr tongue-out) che a suon di accidenti mi ha fatto capire qualcosina di questo giochetto, mi ha caldamente consigliato di forzare l’archetipo bianco nero alleati, che a suo avviso al momento è uno dei più forti in limited. Ma, come molti sanno, forzare dei mazzi in un draft è molto pericoloso, e poi in definitiva, il consiglio consisteva in una pratica pericolosa e quindi eccoci qui con il MIO draft...

Come primo pick trovo della prima busta scelgo lo Strangolatore delle Lande Desolate, successivamente ho scelto di accompagnarlo con l’Invasore delle Brume, orientandomi di fatto sull’archetipo blu nero ingest. Indecisa tra una altra carta nera di power level basso e una carta blu che andava a braccetto con la precedente sono finita per rimettermi nella posizione di forzarne un archetipo già dal secondo pick; cambiava solo l’archetipo, ma stavo forzando. La prima busta è filata via con tante carte in color ma poco power level, tuttavia, quando, in seconda busta, ho ricevuto un secondo Strangolatore delle lande desolate ho capito che ero veramente sulla strada giusta. Di là in poi, a parte un paio di scelte sbagliate, ho selezionato un mazzo molto aggressivo, capitanato da una carta che a me piace molto il Vagabondo delle maree (è un muro e, anche se potrebbe sembrare antisinergico, non è così …); costui, nonostante la disapprovazione generale, oltre ad essere stato sempre pescato, ha fatto sì che le mie piccole creature tenessero testa ai tanti alleati presenti in top 8.

La mia strategia in top8 ormai era abbastanza semplice: tante creature a costo basso con ingest che potessero attivare le abilità di creature che richiedevano carte esiliate, i cui effetti spesso si rivelavano di impatto devastante sul campo di battaglia; in un secondo momento il piano prevedeva popolare il board con creature a CC 3 e 4 ed infine rinforzavare la mia posizione con spell che tappavano le creature avversarie o debellavano le minacce più pericolose. E’ noto che il parassita di recupero dopo avere ingerito 1 si sacrifica volentieri per schiantare una creatura dell’avversario conficcandogli in faccia le sue schegge d’osso (per l’esattezza nel mio mazzo questa carta compariva in triplice copia).

Le partite della top 8 sono state abbastanza a mio favore infatti non ho perso un game. A onor del vero Giovanni Rosi, che ho incontrato in semifinale, ha nuovamente avuto una sfortuna nera ed il suo mazzo era effettivamente molto bello e sinergico.

Il mio mazzo potete vederlo nella foto:

 

clicca per ingradire

 

Secondo me questo è un mazzo molto forte, ma, in fondo, a dirlo è l’ultima arrivata, una persona che, però, un paio di giorni dopo avere vinto questo PPTQ è entrata nel negozio dove va solitamente a giocare, facendo calare il gelo sulle facce di tutta la combriccola dei wannabe pro player locali. In tutta onestà, questa cosa è stato l’aspetto più divertente di questa vittoria!

Ricorderò sempre questo momento con molto piacere soprattutto per quelle persone che si sono complimentate con me, che ringrazio di cuore e che ho apprezzato molto. Anche perché, come mi è stato giustamente detto dall’immancabile Taronio, fra un augurio ed un complimento, QUANDO MI RICAPITA PIU’ !!!!!  :D

Ci si vede a Desio! Si sa mai che tiro qualche altra carta per aria e finisco veramente al pro tour!??!!

 

Titti Morgese






Da Titti Morgese, Sabato, 24 Ottobre 2015 09:48, Letta: 1908 volta/e  ^
Inserisci Commento dal Sito


Inserisci Commento da Facebook

Commenti dal Sito






MagicFriends.net, la Community di Riferimento in Italia sui Tornei di Magic the Gathering
Tutto il materiale contenuto in questo sito รจ tutelato dal diritto d'autore e protetto in quanto proprieta` della WotC
www.wizards.com Wizards 1994-2015 - MagicFriends.net Cookie and Privacy policy
magicfriends.net, magicfriends, magic friends, friends, sito magic, carte magic, deck, decks, decklists, liste, mazzi, mazzo, magic cards, cards, carte, mtg, magic the gathering, magic, tornei, top8, top 8, spoiler, standard, modern, legacy, extended, vintage, commander, pauper, draft, sealed, megic, metagame, adunanza
MOBILE MODE