Calendario Eventi

MF News

  MF News -> REPORT    [ Cerca ]  [Vai ai Commenti]  
[Pro Tour Fate Reforged 2015] Marco Lombardi, Washington e i suoi Merfolks [18th - Tritoni UW]

"Spero di riuscire nei prossimi mesi a coniugare impegni di lavoro e playtesting. Non è proprio mia intenzione andare a fare figurette a casa di Obama!" [cit. Marco Lombardi - Report MagicFriends 28 Ottobre 2014]

Marco Lombardi non ha deluso le aspettative :) Torna sulle nostra pagine, ci descrive il suo PT (18th al PT Fate Reforged) in un articolo Immenso, e per immenso non ci riferiamo alla lunghezza, ma ai contenuti, alla voglia che ti fa venire di vestire i suoi panni!!

Marco è un player non certamente alle prime armi, che ammette i suoi limiti, ma al PT mette in evidenza la sua esperienza e bravura; una genesi molto interessante per il suo Merfolk UW e un report che ti incolla allo schermo!!

Bravo Marco, siamo orgogliosi di Magic friends Player Italiani come te!! ;)
In bocca al lupo per i prox tuoi tornei!!
MF Staff

 

separator


Voglio partire da una premessa. Non sono un giocatore di primo pelo. Nei primi anni 2000 ho partecipato a diversi tornei internazionali come PT, Campionati Europei e Mondiali.
Tuttavia affronto il Pro Tour Fate Reforged da vero novellino. La mia principale preoccupazione deriva dal fatto che il formato del torneo sia misto. Quindi, pur essendomi qualificato grazie al mio caro amato Limited, la maggior parte dei round verranno disputati di Modern.
Le mie ultime partite di Constructed risalgono ad almeno 12 anni fa. Considerate anche che nella “Kai Budde's Golden Age” il formato Modern neanche esisteva.

Nonostante le premesse non siano esaltanti, non mi do per vinto. Negli anni qualcosina su Magic ho imparato. Il successo non è mai una derivazione logica da buoni punti di partenza. Essere il miglior giocatore di Magic al mondo e con il mazzo migliore ti darà semplicemente maggiori percentuali di vittoria.
Anche se non avrò mai le stesse probabilità di successo di LSV, ho anche io la possibilità di cercare di rubacchiare qualche punto percentuale facendo scelte oculate.

Prima di iniziare a playtestare ho cercato di capire su quali basi fondare le mie scelte in modo da ottimizzare il tempo.
Partendo dal Modern, la prima onesta considerazione fatta è: sono un noob, ho bisogno di un mazzo semplice da giocare e che non necessiti una conoscenza profonda del formato.

Questo mi ha portato ad alcune esclusioni:

  • i mazzi con meccaniche complicate = AFFINITY, AMULET COMBO
  • i mazzi di contromosse = ABZAN e simili, UWR CONTROL e simili

Visto l'identikit fatto sembra che sia BURN il mazzo adatto a me, ma da qui inizio a prendere qualche decisione basata sul mio stile di gioco. In vita mia non ho mai giocato Burn per incompatibilità caratteriale. Non sono contrario ai mazzi aggro, ma Burn forse innesca in me meccaniche psicologiche riconducibili a avvenimenti del passato. Non posso non pensare a quel famigerato local player di Genova che esordiva con terra Fulmine terra Palla di Fuoco da 1 “Perchè è sempre meglio un danno in più che un danno in meno”.

Piccola parentesi, ho playtestato online. Il tutto grazie alle carte del mio amico Nicola Rebagliati e del suo bot Psychoshop!
Il primo mazzo che monto è INFECT. Sebbene possa fare al caso mio, mi sembra veramente troppo instabile. La sua mulligan rate è veramente altissima. A malincuore abbandono il progetto giudicando il power level del deck veramente troppo basso.

 

Giungo così a MERFOLKS. Parto da una classica lista mono blu e la testo contro Abzan. Il matchup sembra discreto. Le partite però, sebbene in mio favore, finiscono sempre sul filo di un rasoio.
Perdo indubbiamente da Affinity, ma la qual cosa non mi preoccupa. Bisogna pur fare un metagame call e io decido che Affinity sarà poco giocato mentre Abzan tanto.
Proprio mentre testavo Merfolks mi giunge, segnalata da Riccardo Reale, la seguente lista con splash bianco:

 

Cosi's Trickster
Lord of Atlantis
Master of the Pearl Trident
Master of Waves
Merrow Reejerey
Silvergill Adept
Spellskite
Aether Vial
Path to Exile
Spreading Seas
Hallowed Fountain
Island
Mutavault
Scalding Tarn
Seachrome Coast
Tectonic Edge
Wanderwine Hub
Sideboard:
2 Spellskite
3 Hibernation
2 Rest in Peace
4 Stony Silence
4 Swan Song


Lo provo qualche match e ne traggo le seguenti osservazioni:
 

  • splashare bianco non ha alcunissimo drawback

  • spellskite è una buona carta di main, soprattutto ora che la povera Kira viene outplayata da Abrupt Decay. Inoltre è molto versatile (pensate a Twin, Scapeshift, Infect...)

  • Tectonic Edge non c'entra nulla in questo mazzo. Capisco l'interazione tra Spreading Seas + Tectonic Edge + Path to Exile + Cosi's Trickster, ma tutto ciò non è nel plan del mazzo. Tectonic Edge semplicemente non è una carta da mazzo Aggro-Tempo quale siamo noi. Se poi per giocarla dobbiamo anche levare fonti di mana blu...

  • Cosi's Trickster è semplicemente peggio di Cursecatcher

 

Decido di modificare la lista cercando di mantenere il bianco per usufruire della solidità di Path to Exile e i bonus di side. Tuttavia voglio ridare al deck la consistenza necessaria per poter contemporaneamente attaccare e infastidire l'avversario.


Nasce così la lista che porterò al Pro Tour:

 


// PT Fate Reforged 2015 - 18th
# Marco Lombardi - Merfolk UW

Maindeck:
Cursecatcher
Lord of Atlantis
Master of the Pearl Trident
Master of Waves
Merrow Reejerey
Silvergill Adept
Spellskite
Phantasmal Image
Aether Vial
Path to Exile
Spreading Seas
Spell Pierce
Hallowed Fountain
Island
Mutavault
Flooded Strand
Seachrome Coast
Wanderwine Hub

 



Sideboard:
Spellskite
Tidebinder Mage
Rest in Peace
Stony Silence
Path to Exile
Swan Song
Negate

 

Pensandoci a posteriori, credo che avrei dovuto giocare 2 Master of Waves e 4 Path to Exile di main. Soprattutto in virtù del fatto che avrei liberato uno slot di side. La decisione era originariamente presa per evitare di avere multiple copie di Path to Exile in mano e aumentare la stabilità del piano aggro.

Sono abbastanza soddisfatto del sideboard. I Negate li ho messi al posto di due Swan Song per avere carte anche contro Tron e Amulet of Vigor. Se non vi aspettate Tron Swan Song è semplicemente meglio.
Sono molto forti i Tidebinder Mage dato che aiutano a prendere vantaggio sia contro Abzan che contro Burn. Contro quest'ultimo mazzo avrei forse potuto riservare una paio di slot in più (Timely Reiforcement?), tuttavia dal testing mi sembrava un matchup piuttosto positivo.

 

Passo al limited per evitare di dilungarmi troppo.
Oltre ai prerelease e ad un PrePTQ (perso in finale, sick) ho basato il mio testing ai soli 3 giorni prima della partenza in cui erano up i draft con Fate Reforged su Magic Online.
La mia preferenza è quella di draftare mazzi aggressivi e con mana base molto solide. Possibilmente bicolori. Mi sono spesso trovato a draftare Rosso splashato o di Bianco (per tokens e ottimizzare Trumpet Blast o simili) o di Verde (sfruttando al massimo ferocious).

I primi 3 round del PT sono proprio di Draft, e smentisco immediatamente quelle che sono le mie strategie.
Partendo da Monastery Mentor 1st pick finisco in Jeskai good stuff. Il mazzo è discreto. Sono contento del fatto di avere la bellezza di 6 terre doppie (che quando sono 3 color valuto molto alte, soprattutto in Khans).
Vi risparmio la cronaca turno per turno della sessione Limited, in ogni caso terminerò 3-0 abusando di Monastery Mentor, in particolare nella finale (Mentore + Defiant Strike di 4°, Suspension Field + Write Into Being di 5°).
Credo di essere stato fortunato soprattutto nel non avere un pod particolarmente impegnativo. L'unico player di rilievo era Stanislav Cifka, che però non ho incontrato.

 

Fino a qui sono rimasto nel mio campo. Ora inizia il vero salto nel buio. La sessione Modern.
Non vi nascondo una certa tensione. Sebbene io abbia imparato a conoscere un minimo il formato dalle mie partite online, è tutt'altra cosa sedersi al tavolo e ricordarsi di tutte le possibili interazioni. A partire da non far miss triggherare Aether Vial. Poi... che strana sensazione mescolare un deck di 60 carte!

Round 4, 3-0. Avversario - Living End:
Per farvi capire la mia spaesatezza, quando il mio opponent è partito con Grove of the Burnwillows già sono andato nel panico e non ho riconosciuto il suo deck. Fortunatamente in questo caso il mio stato d'animo non mi ha condotto a fare errori.
Il primo game fila via liscio con Cursecatcher che entra e esce dalle sue Living End, rendendole meno efficaci del previsto.
Game due apro la opening hand con entrambi i Rest in Peace del mio side. GG WP.

Sono ufficialmente qualificato al day 2.

 

Round 5, 4-0. Avversario – WB Tokens:
Altro mazzo non proprio tier 1 che batto abbastanza agilmente 2-0. Non so dirvi quanto sia buono il matchup. In game i miei tritoni si sono rivelati più incisivi. Tutto qui.

Round 6, 5-0. Avversario – Abzan:
Finalmente Abzan. Devo dimostrare di aver indovinato almeno la previsione su questo matchup.
Anche qui non ricordo benissimo i game. Vi posso solo dire che sono stati abbastanza facili entrambi.

Round 7, 6-0 Seth Manfield – Burn:
Sono al feature match contro Manfield (che non conoscevo). Vinco la prima contro Burn anche senza una partenza scoppiettante (Cursecatcher + Spreading Seas + Spreading Seas + Master of Waves).
In questo preciso istante sono indiscutibilmente il giocatore di Modern più forte del mondo! Ho il 100 % dei game vinti lifetime... Se poi consideri che ho vinto la prima contro burn, inizio davvero a pensare di poter facilmente allungare la winning strike, almeno per quanto riguarda i match.
Tuttavia vado incontro alla prima defiance del mio torneo. Ho una mano con una sola terra, 3 Cursecatcher e Aether Vial. Ovviamente tengo, ma vengo punito da un Destructive Reverly e dalle mie 5 pescate di nonland di fila. Ci sta.
Vorrei far notare come questa sia la prima partita in cui ho pescato Aether Vial in mano iniziale. Questo per far capire che il deck non è Fiala-dipendente.
Il terzo game devo mulligare una zero land. Purtroppo quando riesco a stabilizzare il board avendo Spellskite in gioco, Seth mi infligge gli 8 danni rimanenti con le sue ultime 3 carte in mano, ovvero Boros Charm, Skullcrack e Lava Spike.

Round 8, 6-1 Avversario – Abzan:
Se nel match di prima sono stato leggermente sfortunato, in questo primo game mi riprendo tutto con gli interessi. Dopo aver copiato un Siege Rhino con Phantasmal Image, il mio avversario riesce a ribaltare una situazione in cui, nel subire l'attacco decisivo di tritoni islandwalk, topdecka removal e blocca la mia armata per un facile tre carte per una e salvandosi a 1 punto vita.
Tuttavia, il turno seguente, è la mia volta di dimostrare chi è più bravo a pescare e trovo in cima al mazzo la seconda e ultima copia di Phantasmal Image che mi consente di ri-copiare lo stesso Rhino e dare i 3 danni letali.
Vinco facilmente anche il secondo game.

Termino la giornata con uno stupefacente 7-1. Scopro che ripartirò il day 2 dal pod nr. 1, anche grazie ad un rating molto alto.

 

Ho una serata per rilassarmi in vista del day 2. Qui vorrei fare un ringraziamento a coloro che sono stati i miei compagni di stanza e di avventura. Sono ragazzi che non conoscevo prima del PT. Sto parlando di Andrea Orgera, Francesco Giorgio e Riccardo Reale. Io sono fuori dalla community di giocatori italiani ormai da molti anni. Il fatto che questi ragazzi mi abbiano “adottato” alla cieca per questa trasferta è stato per me il più grande colpo di fortuna di tutto il PT. Mi sono molto divertito in loro compagnia. Affrontare una trasferta del genere da solo sarebbe stata sicuramente un'esperienza molto peggiore.

A questo punto l'obiettivo minimo è la qualificazione al prossimo Pro Tour, la quale si ottiene con un risultato finale di 11-5. Ho bisogno almeno un 4-4.

 

Il draft inizia molto bene. Brutal Hordechief. Nuovamente però sono su 3 color pieno e non su bicolor come avrei voluto. Tuttavia il power level delle carte è decisamente alto. Prendo la mia solita vagonata di terre doppie in seconda busta e inizio a comporre un Mardu tokens.
Quando mi alzo dal tavolo sono convintissimo di avere un mazzo molto forte.
Le cose però non vanno come auspicato. Il primo round un rosso verde ferocious ribalta sia game 2 che game 3 grazie alla combo Become Immense e Temur Battle Rage.
Il secondo round gioco contro Abzan che mi devasta a botte di Siege Rhino. Scoprirò alla fine della partita che anche qualora non fossi stato in mana flood entrambi i game il mio opponent aveva in mano sempre anche End Hostilities di backup...
Nel round finale del draft gioco contro l'altro italiano al tavolo Roberto Esposito. Vinco io il match anche grazie a un bel topdeck di Rush of Battle in game 1.
Dispiace per Roberto, ma fortunatamente si rifarà nella prossima sessione di Moedrn finendo 5-0!

 

Finisco il draft 1-2 per lo score complessivo di 8-3. Il futuro del mio torneo è nelle mani dei Tritoni.
Mi serve almeno un risultato di 3-2 per qualificarmi per Bruxelles.

Devo dire la verità non ho giocato bene in questi 3 rounds. Specialmente il primo. Ho avuto la fortuna di non fare errori influenti ai fini del risultato finale, però da adesso in avanti non posso più regalare niente agli avversari.

Non vi nego che a questo punto del torneo la pressione sale. Se poi aggiungete il fatto che il mio prossimo avversario sarà uno dei giocatori più famosi al mondo, inizio a temere di poter andare in confusione. Vedrete però che chi verrà colto in errore non sarò io...

 

Round 12, 8-3 Reid Duke – Infect
I pro del team Channel Fireball hanno scelto di giocare Infect. Come detto c'ero passato anche io in playtesting da infect. Però io mulligavo sempre. Il mazzo di Reid invece gira come un orologio e mi devasta in game 1.
Io di side ho ottime carte contro infect. A partire dagli Spellskite fino ad arrivare ai counter, in particolare Swan Song.
Porto a casa la seconda con una mano molto veloce, arriviamo alla terza fatidica partita.
La situazione è la seguente Reid sta a 5 punti vita, io sto a 5 segnalini infect.
Reid in gioco ha 2 Blightsteel Agent, 1 Glistener Elf e 4 terre stappate, tra cui un Inkmoth Nexus e un'isola.
Io in gioco ho 1 Lord of Atlantis, 1 Phantasmal Image che copia il Lord, 1 Silvergill Adept e 1 Spellskite.
Reid decide di attaccare con i due Agenti e mandarmi a 7 segnalini veleno, così da uccidermi con il prossimo attacco. Il suo plan è quello di castare un pompa creatura (ha una sola carta in mano) sull'Image in modo da poter bloccare il Lord e salvarsi.
Peccato che non abbia considerato una cosa, ovvero che Spellskite non ha defender! Quindi sul mio attacco con tutto, il suo Become Immense ha sì spaccato la Phantasmal Image, ma ha anche consentito allo Spellskite di diventare un mostro 6/10 che ha inflitto i danni che mi mancavano.
Se Reid avesse giocato Become Immense nel suo turno avrebbe certamente vinto in turno seguente.

La vittoria con Duke mi ha dato grande sicurezza, e tanta di quella tensione che avvertivo prima inizia ad andarsene.

Round 13, 9-3 Sam Black – Amulet Combo
Sono al future match. Mi viene difficile parlare del match up con Amulet Combo. Quello è un mazzo che gioca completamente da solo. Personalmente lo ho un po' testato online e mi era sembrato veramente troppo fragile per affrontare un metagame di Thoughtseize. Tuttavia la potenza del mazzo, quando gira, è innegabile.
Il mio mazzetto pesci qualche rottura di scatole gliela porta. A partire dal fatto che Cursecatcher impedisce di vincere con Hive Mind. Poi abbiamo i Path to Exile, che castati sul Titano in assenza di Amuleto bloccano la combo. Gli Spreading Seas non sono devastanti, ma neanche malvagi in alcune situazioni (per non far pagare i patti, ad esempio). Infine abbiamo 2 Spell Pierce e 4 counters di side.
Ecco, tutta questa roba è assolutamente inutile contro le pescate di Sam Black. In game uno chiude di secondo turno con Amuleto + Summer Bloom + Titano.
La seconda si fa conterare un Amuleto di secondo per castarne un'altro di terzo e chiudere nuovamente con Bloom+Titan.

Round 14, 9-4 Zvi Mowshowiz – Infect
Zvi è un giocatore della mia era. Potrei dire un mito di infanzia se solo non sapessi che dal vivo è una persona piuttosto pscicopatica. Non capisco neanche una parola di quello che dice, e il suo body language in game è davvero bizzarro. Decido di alienarmi dal contesto e pensare solo alle figurine.
Zvi mi devasta in game 1 con vittoria di terzo turno avendo vinto il tiro del dado. Contro infect ci sta di perdere la prima così. On the play e post side però siamo molto favoriti. Vinco il game 2 con discreta agilità.
Mentre mischiamo in attesa del 3 game penso tra me e me che non è possibile che ne Duke ne Mowshowiz abbiano mai mulligato in 5 game con infect!
Infatti Zvi mulliga a 5 la terza e questo mi consente di apparecchiare la mia armata di tritoni protetti da Spellskite.

10-4 con due turni ancora da giocare. Mi serve una vittoria per la qualificazione al PT, mentre con 2 vittorie potrei anche sperare nei top 8! Urrà per i Tritoni!

Round 15, 10-4 Avversario – Scapeshift
Piccola considerazione su Scapeshift. Mi sembra che con il ban di Dig Thrugh Time abbia perso tantissimo. Dal basso della mia incompetenza sul formato, mi sento di dire che sia un mazzo totalmente fuori da metagame.
Detto ciò, questo sarà per me il match più semplice di tutto il torneo. Parto di Aether Vial entrambi i game con avversario che mulliga a 6 due volte.

E' ufficiale, si va a Bruxelles!


Nonostante io abbia il secondo rating più alto del torneo, le mie possibilità di fare top 8 sono piuttosto basse. In caso di vittoria mi si prospetta la possibilità di arrivare 9°.

Round 16, 11-4 Avversario – Jund
Sono al tavolo del future match, e mentre sto mescolando penso che quella partita di carte vale 2.500 $ (la differenza tra fare top 16 e top 25). In una carriera non se ne giocano tante di partite così...
Nonostante il suo mazzo sia strapieno di removals, la prima la porto a casa grazie a un Master of Waves che per lui è quasi indistruttibile (solo dismember).
Di side decido di non mettere i Tidebinder Mage che generalmente sido contro Abzan anche in virtù dei Rhino. Morale in game due gioco 2 Path su Goyf e Ooze e mi ritrovo a perdere da Tasigur che ricostruisce con facilità la mano dell'avversario.
Game 3 parto molto bene counterando un fulmine con Spellskite + Fiala e giocando Spell Pierce su Liliana. Sono convintissimo di vincere anche perchè sono fuori pericolo Anger of Gods e Pyroclasm vista la grandezza dei miei Tritoni. Però è Damnation (giocata in mono copia dall'opponent) a spegnere i miei sogni di gloria e aprire nuovamente il campo a Tasigur.
Esssendo il suo mazzo molto più incentrato su Tasigur di quanto non lo sia Abzan, forse avrei dovuto sidare i due Rest in Peace.

 

Termino 11-5 al 18° posto. Ottengo il premio di 2.500 $ e la qualificazione al Pro Tour Dragons of Tarkir di Bruxelles. Direi che per essere partito totalmente con zero aspettative sul torneo, mi posso accontentare...
Ho terminato la mia permanenza negli States con una po' di turismo a Washington e con qualche giorno a New York ospitato dai miei cari amici Michele e Marian.

E' stato un viaggio stupendo. Forse troppo. Il torneo è stato così divertente e emozionante che mi sono andato subito a vedere come funziona il sistema di pro player club! Tanto per farvi capire, ho già prenotato il volo per il GP Liverpool ;-)

Grazie per l'attenzione, ci si vede in UK!
Marco Lombardi

 

Marco Lombardi - Washington






Da Marco Lombardi, Lunedì, 23 Febbraio 2015 12:27, Letta: 5013 volta/e  ^
Inserisci Commento dal Sito


Inserisci Commento da Facebook

Commenti dal Sito






MagicFriends.net, la Community di Riferimento in Italia sui Tornei di Magic the Gathering
Tutto il materiale contenuto in questo sito รจ tutelato dal diritto d'autore e protetto in quanto proprieta` della WotC
www.wizards.com Wizards 1994-2015 - MagicFriends.net Cookie and Privacy policy
magicfriends.net, magicfriends, magic friends, friends, sito magic, carte magic, deck, decks, decklists, liste, mazzi, mazzo, magic cards, cards, carte, mtg, magic the gathering, magic, tornei, top8, top 8, spoiler, standard, modern, legacy, extended, vintage, commander, pauper, draft, sealed, megic, metagame, adunanza
MOBILE MODE