Calendario Eventi

MF News

  MF News -> INTERVIEW    [ Cerca ]  [Vai ai Commenti]  
[MF-DZ Series Article] Lorenzo Di Carlo intervista Alessandro ’’Sandrone’’ Portaro !!

 

 

La DZ Series Livorno di questo week-end è vicina (trovate tutte le info necessarie per preiscrivervi nel Nostro Calendario) e con l'occasione vi proponiamo la splendida intervista al grandissimo Alessandro Portaro ad opera del nostro Lorenzo Di Carlo!

I prossimi Pro ad essere intervistati sarete voi a deciderli attraverso i vostri commenti, quindi fatevi avanti!! :)

MF STAFF

{#}

 

“Sì, vaffanculo anche tu.

Affanculo io? Vacci tu! Tu e tutta questa merda di gioco e di chi ci gioca.

In culo agli organizzatori dei ptq che mi chiedono tanti soldi e che mi ridono alle spalle.

In culo a chi porto in giro per i tornei e mi sporca sempre la mia macchina.

In culo ai ciccioni e ai Nerd, che vanno ai ptq con vestiti decrepiti! Puzzano da tutti i pori; mi mandano in paranoia le narici! Aspiranti terroristi, e lavatevi, cazzo!

In culo a Davide Marra, con il torace depilato e i bicipiti pompati, che succhia nel limited e quando vince in costruito te lo sbatte in faccia su qualunque articolo.

In culo ai venditori, con i loro raccoglitori di carte troppo care, con i loro tarmogoyf avvolti nella plastica: sono qui da 10 anni e non sono ancora riuscito a comprare due carte insieme.

In culo ai napoletani, mafiosi e violenti, seduti nei tornei a sorseggiare il loro caffè con una zolletta di zucchero tra i denti; rubano, imbrogliano e cospirano. Tornatevene da dove cazzo siete venuti!

In culo ai giocatori di legacy, che vanno su e giù per i negozi nei loro soprabiti imbiancati di forfora a comprare foil come diamanti del Sudafrica dell'apartheid.

In culo ai Toscani, che pensano di essere i padroni dell'universo; quei figli di puttana si sentono come Jon Finkel/ Kai Budde e pensano a nuovi modi per derubare la povera gente che gioca. Sbattete fuori quegli stronzi dai tornei per tutta la vita!!! E sti cazzi che avete vinto un Pro Tour e molti Grand Prix?! Ma fatemi il cazzo di piacere! In culo a Estratti, a Giusti e agli altri….

In culo a chi sceglie le location dei ptq: duecento in uno scantinato, e fanno crescere il costo dei tornei.

In culo ai ragazzini con i loro capelli impomatati, le loro tute di nylon, le loro medagliette di Magic, che agitano il loro mazzo firmato Rob Alexander, sperando di vincere un torneo.

In culo al Mulligan, lo faccio 50 volte ogni volta: senza mai regalarmi una piccola gioia!

In culo ai Romani. Non passano mai un pool buono, non vogliono giocare contro qualcuno che sa tenere le carte in mano, vincono cinque turni per arrivare in top otto, poi perdono e danno la colpa al culo degli altri. L’ultimo che ha vinto qualche cosa di importate è stato centotrentasette anni fa. E muovete le chiappe, è ora!

In culo ai Judge corrotti che impalano i poveri cristi e li crivellano con quarantuno game loss, nascosti dietro il loro muro di omertà. Avete tradito la nostra fiducia!

In culo a chi ruba ad giocatori innocenti. In culo alla Wizard che li protegge, non liberandoci dal male. E dato che ci siamo, ci metto anche Alex Bertoncini. Se l'è cavata con poco: un giorno sulla croce, sei mesi all'inferno, e poi gli alleluia degli angeli per il resto dell'eternità. Provi a passare sette anni senza giocare.

In culo al mana screw e al mana flood. In nome delle migliaia di innocenti morti per questo, auguro a chi è sempre fortunato di passare il resto dell'eternità con le vostre sessanta carte ad arrostire a fuoco lento all'inferno. Stronzi culi rotti con zero intelligenza nella testa, continuate pure a baciare il culo di Mengucci!

In culo a Piccia, lamentoso e scontento. In culo al mazzo Jund, il mio migliore mazzo, che con me si blocca a due terre mentre con gli altri fa partenze perfette. In culo a Liliana: le ho dato la mia fiducia e mi ha pugnalato alla schiena, non mi hai mai fatto fare top otto, maledetta puttana!

In culo alla sfortuna, con il suo insanabile dolore che provoca, che mi fa fare money con Valerio Bartolini dopo ogni 0-2 drop, a volte capita che perdo anche con lui, cazzo!

In culo a questo gioco e a chi ci gioca. Dalle location super fighe a Milano, a quelle da case popolari a Roma, dai palazzoni di Napoli alle case di pietra del sud e a quelle a due piani Americane. Che un terremoto le faccia crollare, che gli incendi le distruggano, che brucino fino a diventare cenere, e che le acque si sollevino e sommergano questa fogne infestate dai topi.

No... No, in culo a te, Lorenzo Di Carlo. Potevi diventare un giocatore migliore e non lo hai fatto, brutta testa di cazzo!”.


 

Eccoci al secondo appuntamento di questa rubrica, questa volta il monologo vuole porre attenzione sugli inutili stereotipi che si sono venuti a creare negli anni nella community creando Flame enormi senza una logica. A noi Italiani ci piace sparlare di tutto e tutti, questo ci puo’ anche far divertire ma molte volte è anche la cosa che ci “blocca” da diventare giocatori migliori.

Chi non ha mai sentito qualcuno che diceva “ Ho perso perché sono andato in Mana Screw/Mana Flood!”, “E’ colpa del Judge!” o altre mille pippe mentali, se volete diventare giocatori migliori non createvi scusanti; in questo gioco il fattore “Culo/Fortuna/Errore di un judge” esiste come in altri giochi, se non vi piace giocate a Scacchi.

Quindi basta scusanti e basta continuare ad alimentare questi stereotipi, questo gioco non è ancora morto non perché sia il “migliore” ma perché ha unito persone con la stessa passione; continui flame non fanno bene alla community, anzi la distruggono.



Vi lascio con l’intervista ad Alessandro Portaro, uno dei giocatori a mio avviso piu’ leali e bravi che abbiamo in Italia, buona lettura.

 

Alessandro Portaro “Sandrone”.

 

Alessandro Portaro

 

Alessandro Portaro iniziamo con le domande di routine, Chi sei?, Quanti  anni hai?, Dove vivi?

Sono un ragazzo piccolo e fragile, di 1,90 per 115 kg...... Ho 24 anni, vivo a Roma e lavoro oramai da 7 mesi al GALACTUS, nonché primo e storico negozio della Capitale.


Il tuo migliore risultato per ora è stata la top otto al primo Pro Tour Modern dove vinse Samuele Estratti, ci racconti quella esperienza? Ti sei mai sentito “oscurato” dalla vittoria di Sam?

Sicuramente il fatto che un Italiano abbia fatto meglio di me a quel PT potrebbe aver messo in secondo piano il mio risultato, ma non mi sono mai fatto un problema per questo! XD
Poi con Estratti ho viaggiato tanto negli ultimi 2-3 anni, lo considero un amico, e sono contento che quel risultato lo abbiano portato ad essere uno tra i migliori giocatori di sempre.


Quali sono stati i fattori che ti hanno permesso di arrivare in top 8 in un torneo così difficile?

La concentrazione, la voglia di arrivare, non buttarsi giù al primo intoppo, sono stati sicuramente fattori importanti. Poi ha sicuramente aiutato l'aver scelto il mazzo giusto per l'evento, dettato più che dal test dalla fortuna e dall'intuizione, visto che il formato che avrei dovuto giocare non esisteva...


Oltre a giocare a Magic cosa fai nella vita, studi?, lavori?, fai qualche sport?

Come dicevo prima lavoro al GALACTUS, una fumetteria specializzata in particolare su MAGIC, dove ho la fortuna di lavorare con colleghi che sono anche degli amici che ho conosciuto nel tempo giocando a questo gioco fantastico.
Il lavoro vi assicuro che non è semplice e spesso anche snervante, ma quando molti dei clienti che vengono al tuo negozio sono anch'essi amici oramai di vecchia data, alla fine non ci si può lamentare! XD


Fai parte da molti anni ormai del “Bomber Team” capitanato da Marco Cammilluzzi, ci racconti come è nato questo team e qualche vicenda divertente?

Il BOMBER TEAM è nato dal gruppo di amici con il quale gioco e condivido le carte di Magic e con il quale ho effettuato  la maggior parte dei miei Viaggi, spesso legati a GP e PTQ.
Anche se ora molti non giocano più tanto e altri sono entrati nel tempo, alcuni molto recentemente, i membri agli atti siamo:
IO, CAMMILLUZZI, SANTINELLI, i fratelli REALE, MAGNANI, PERERA e FORNACINI ma sono da considerarsi BOMBERS acquisiti anche PANARA e DI CAPUA.
Il nome nasce perchè Cammilluzzi si fissa a periodi con frasi, parole o accenti locali. In quel periodo si era fissato con la parola BOMBER che dicevano sempre i milanesi, così siamo diventati il BOMBER TEAM.
Molti non lo sanno, ma per essere il BOMBER BOSS, devi essere il membro con più PRO-POINT lifetime del gruppo. Ovviamente Cammilluzzi lo è sempre stato lui dalla nascita del team, anche se più di una volta sono arrivato li li’ per rubargli lo scettro, ma quel cane appena sente la puzza di bruciato apre la chiappa fotonica e riparte in fuga!! XD

Che consigli daresti a un nuovo giocatore che vuole sfondare nell’ ambiente di Magic?

Oggi sfondare, se vogliamo intendere diventare qualcuno a livello internazionale, è veramente difficile. La competizione in Italia è altissima, essendo il paese europeo con più partecipazioni ai tornei di qualificazione. Ora sono anche cambiate le cose, e probabilmente sarà ancora più complesso.
Però se avete intenzione di mettercela tutta, e puntare a fare qualche risultato che vi rimanga come soddisfazione personale, il consiglio è di fare vostra una specialità di gioco, che sia il formato limited, che sia un mazzo di controllo, combo o aggro in construced, ecc, e raffinare al meglio con il test, l'esperienza e lo studio la vostra arma migliore.
Potete anche essere bravi e riuscire a eccellere in tutto, ma se avete iniziato da poco focalizzatevi sulla cosa in cui riuscite meglio!

Quali sono per te i tre giocatori piu’ forti in Italia?

Parlando di giocatori attivi, i più forti, ne cito 4, sono senz'altro ESTRATTI, GIUSTI, CAMMILLUZZI e MENGUCCI. Sono quei giocatori che sia per indole, sia per genialità sia per applicazione possono sempre rappresentare l'Italia nel Mondo con grande onore.


Quali credi siano i tuoi punti di forza e dove credi di dover migliorare ancora?

Uno degli aspetti che mi contraddistingue credo sia il DeckBuildare la maggior parte dei mazzi che gioco da me, il che mi aiuta quando gioco in torneo a sapere cosa devo fare anche senza aver provato o testato il mazzo prima dell'evento.
Credo poi che il saper stare al tavolo da gioco e l'esperienza che ho acquisito nella mia carriera con i vari tornei internazionali al quale ho partecipato, siano un punto di forza non indifferente.
Sicuramente la cosa in cui dovrei migliorare è il testare e preparare meglio gli eventi importanti, cosa che faccio veramente poco perchè lo ritengo noioso.
Spesso poi mi fisso con alcuni mazzi e tipologie, e difficilmente cambio idea velocemente, anche quando è evidente che la scelta non sia la più giusta.



Le domande della community


Paolo Magnani Ciao Alessandro , potresti chiarirci il concetto di "pura esplosione" ? Grazie, ti ascolto per radio.

Paolo come molti amici mi prende in giro e decanta la mia particolare fortuna.. che io ancora non ho capito da anni quando e come l'hanno vista manifestare XD


Sono diverse stagioni che accumuli un quantità enorme di Top otto ai ptq, senza però riuscire a vincere come stai reagendo a questa cosa?

Purtroppo questo periodo che dura da almeno un anno, non è stato appunto molto fortunato, e dopo aver perso il treno del PRO-LEVEL si sono aggiunte le molteplici top8 e finali perse ai PTQ.
Sicuramente non è che la cosa mi sia indifferente, anzi sto rosicando come un caimano in calore, anche perchè penso di meritarmi di giocare la maggior parte dei PT, ma alla fine sono ancora qua, non mi sono suicidato XD, e continuo a provare a tornare nel giro di quelli contano.
Certo che ora che è cambiata anche la struttura di qualificazione, la cosa si fa ancora più dura .... ci spero ma non dispero XD


Collabori con Mtg Madness da qualche anno, come è lavorare affianco giocatori molto bravi con nazionalità diversa?

Sinceramente, a parte il confrontarsi su qualche deck-list, opinioni o visioni, non ho mai lavorato appieno in un gruppo di giocatori stranieri. Aver condiviso l'esperienza e le abitudini di e con altri PRO stranieri, è comunque stata una esperienza molto interessante, che ti lascia sempre un qualcosa in più.
Anche se ora qualcuno di noi come Estratti e Mengu hanno iniziato a collaborare con qualche gruppo misto di nazionalità diverse, in Europa e in particolare in Italia, a differenza di quello che succedo negli STATES, è complicato conciliare il tempo e le abitudine per poter creare un GROUP TEST solido e amalgamato.


Ultima domanda, sei piu’ forte tu o il “bomber boss” Marco Cammilluzzi?

Ma scherziamo, che domande fai, ovviamente IO!! :) :) :)


Un grazie a Alessandro Portaro per le sue risposte divertenti e esaustive, vi ricordo che potete decidere voi chi sarà il prossimo Pro ad essere intervistato scrivendo un commento qua sotto.
Un saluto a tutti.


Lorenzo Di Carlo
Lorenzo Di Carlo






Da bighead, Venerdì, 01 Agosto 2014 10:54, Letta: 4060 volta/e  ^
Inserisci Commento dal Sito


Inserisci Commento da Facebook

Commenti dal Sito






MagicFriends.net, la Community di Riferimento in Italia sui Tornei di Magic the Gathering
Tutto il materiale contenuto in questo sito è tutelato dal diritto d'autore e protetto in quanto proprieta` della WotC
www.wizards.com Wizards 1994-2015 - MagicFriends.net Cookie and Privacy policy
magicfriends.net, magicfriends, magic friends, friends, sito magic, carte magic, deck, decks, decklists, liste, mazzi, mazzo, magic cards, cards, carte, mtg, magic the gathering, magic, tornei, top8, top 8, spoiler, standard, modern, legacy, extended, vintage, commander, pauper, draft, sealed, megic, metagame, adunanza
MOBILE MODE