Calendario Eventi

MF News

  MF News -> INTERVIEW    [ Cerca ]  [Vai ai Commenti]  
[MF-DZ Series Article] Lorenzo Di Carlo intervista Andrea ’’King of the Hill’’ Mengucci !!

 

 

Ci avviciamo al week-end targato DZ Series con ben due appuntamenti a Vicenza e ad Assisi (trovate tutte le info necessarie per preiscrivervi nel Nostro Calendario) e con l'occasione non poteva mancare la splendida intervista al mitico Andrea Mengucci ad opera del simpaticissimo Lorenzo Di Carlo che non perde l'occasione per dissipare le sue curiosità sul King of the Hill!!

I prossimi Pro ad essere intervistati sarete voi a deciderli attraverso i vostri commenti, quindi fatevi avanti!! :)

MF STAFF

{#}

 

“Capitolo primo. “Adorava Magic. Lo idolatrava smisuratamente…” No, è meglio “lo mitizzava smisuratamente”, ecco. “Per lui, in qualunque stagione, questo era ancora un bel gioco che esisteva in bianco e nero e pulsava dei grandi motivi di Richard Garfield…” 


No, fammi cominciare da capo… capitolo primo. “Era troppo romantico riguardo alle Magic, come lo era riguardo a tutto il resto: trovava vigore nel febbrile andirivieni per andare ai ptq. Per lui Magic significava belle giornate, tipi in gamba che apparivano rotti a qualsiasi day2 di un gp…” Eh no, stantio, roba stantia, di gusto… insomma, dai, impegnati un po’ di più… da capo. Capitolo primo. “Adorava Magic. Per lui era una metafora della decadenza della cultura contemporanea: la stessa carenza di integrità individuale che porta tanta gente a cercare facili strade stava rapidamente trasformando il gioco dei sogni in una…”

Non sarà troppo predicatorio? Insomma, guardiamoci in faccia: io questo articolo lo devo far leggere. Capitolo primo. “Adorava Magic, anche se per lui era una metafora della decadenza della cultura contemporanea. Com’era difficile esistere, in una società desensibilizzata dalla droga, dalla musica a tutto volume, televisione, crimine, immondizia, Piccia…” Troppo arrabbiato.

Non devo essere arrabbiato. Capitolo primo. “Era duro e romantico come le Magic che amava. Dietro i suoi baffi neri, non troppo lunghi ma pronti al balzo, la potenza di Marra…”

No, aspetta, ci sono: “Magic era il suo gioco, e lo sarebbe sempre stato…“



 

Salve a tutti sono Lorenzo Di Carlo, sono conosciuto dalla community non per i miei risvolti positivi nel gioco (Ho fatto solo qualche top 8 ai ptq e qualche day 2 ai gp), ma per i Meme che faccio nel gruppo ptq online Italia e per il mio sarcasmo da quattro soldi.



Con questa intervista ad Andrea Mengucci si apre questa rubrica dove ogni mese farò una intervista con i Pro nostrani.
Il prossimo Pro ad essere intervistato lo deciderete voi, scrivete un commento con il nome e chi prenderà più “mi piace”, sarà il prossimo.


Andrea Mengucci “The King of the Hill”.

Andrea Mengucci

 

 

- Andrea Mengucci ti conoscono in tanti ma ci sarà sicuramente qualcuno che non conosce il “King of the Hill”, Chi sei?, Quanti anni hai?, Dove vivi?

Sono un ragazzo di 20 anni che abita in una piccola città delle Marche : Senigallia, città sul mare stra figa d'estate! Solo che la fumetteria più vicina e' a 45 minuti e in tutte le marche siamo si e no in due a muoversi per fare PTQ a più di un'ora di macchina , perciò non è' proprio il luogo ideale per giocare a Magic in modo competitivo. L'anno scorso ho abitato parecchio a Bologna, tornando solo una volta al mese, così da grindare tutti i PTQ della stagione, ma quest'anno e l'anno prossimo sarò sempre a casa, quindi mi vedrete molto meno in giro per PTQ.

 

- Eri già un personaggio conosciuto dalla community di Magic ma dopo la top otto che hai fatto al pro Tour Journey into Nyx cosa è cambiato? Le persone nell’ ambiente delle “figurine” ti vedono in modo diverso?


In realtà il mio personaggio era tutto costruito sullo sculone che non mulliga mai e vince perché pesca bene, mi diverte pensarmi così e mi piace veramente troppo la reazione della gente su PTQ Online Italia. Indipendentemente dai miei risultati la mia nomea non cambierà mai, e mi fa parecchio sorridere questa cosa. In senso buono naturalmente. Mi ha fatto molto piacere vedere le reazioni di tutta la community devo dire che praticamente TUTTI i giocatori italiani mi hanno fatto i complimenti, questa cosa mi ha fatto sentire veramente speciale, ancor di più al GP Milano quando i complimenti erano fatti di persona.

 

 

- Quale credi siano stati i fattori che ti hanno permesso di avere tale successo in un torneo cosi’ difficile come il Pro Tour? (Oltre alla tua fortuna)


La fortuna e' stato chiaramente un grande fattore (video che segue by Lorenzo)

 

 

ma il fattore principale e' stato senz'altro la preparazione nel Draft, nei giorni precedenti col mio Team ( una decina di giocatori americani vincitori di PTQ +Mike Sigrist e Gerard Fabiano) abbiamo fatto veramente un numero altissimo di draft online che mi ha permesso di capire l'archetipo nettamente più forte del formato che ho forzato ad entrambi i Pod e con il 6-0 in limited e' stato tutto più facile. Coi miei precedenti team italiani credo di non aver mai draftato online ma solo qualche draftino dal vivo, mentre online si massimizza il numero di draft e si può discutere apertamente dei pick.


- Oltre a giocare a Magic cosa fai nella vita, studi?, fai qualche sport?, hai una vita sessuale al di fuori di giocare Liliana?

Studio Giurisprudenza a Bologna e sono in pari al secondo anno, quindi non mi posso lamentare! Sono una pippa in quasi tutti gli sport, però mi diletto a Calcio-Tennis al mare e Ping-Pong al chiuso. Ma la cosa in cui sono decisamente negato e' il biliardino! Ho una ragazza splendida che amo e che rispetta i miei giorni/settimane di pause magiche senza farmi alcun problema, anzi mi incita e tifa da casa.


- Sei criticato da alcuni giocatori perché tendi a tenere della mani a sette carte che molti altri giocatori non terrebbero, come mai hai questa visione del Mulligan differente dalla massa?

Innanzi tutto tengo a precisare che ai big-event GP - PT mi astengo dai mulligan estremi. Ma ai PTQ e specialmente su MTGO mi sbizzarrisco per alimentare il mio personaggio Ci sono mazzi che necessitano del mulligan aggressivo poiché mal reggono lo svantaggio carte o poiché la mano ha del potenziale anche se le pescate non vanno esattamente alla perfezione, spesso i giocatori tendono a non contestualizzare il contenuto della mano oltre alle terre, il MU, OP o OD. Ad esempio la mano di MonoU che ho postato su ptqonline era un keep secondo tutti i giocatori forti a cui l'ho sottoposta, molti giocatori non hanno ancora la mente aperta a azzardi ad alto premio di riuscita, attenendosi alla regola 0-1-6-7 mulligan brainless, ho vinto partite con keep a 0 terre con Jund Legacy e con Canadian o a 7 terre in DGM draft. Inoltre ho un altra regola , se l'oppo mulliga sono molto più inclinato al keep che quanto lo sarai se tenesse a 7.



- Che consigli daresti a un nuovo giocatore che vuole sfondare nell’ ambiente di Magic?

E' molto difficile "sfondare" nel senso di diventare gold/platino, ci vuole una sculata come la mia e una continuità non indifferente. Molti tengono a definire pro, o a considerare forte il giocatore che ha fatto qualche ptq top8 in un anno, ma il vero magic e' nettamente un'altro e solo ai PT si scopre realmente il livello di certi player. Il modo migliore e' sicuramente giocare parecchio, in negozio e su MTGO e soprattutto ptQ e GP e ricordarsi che il Limited viene sempre prima di tutto.


- Quali sono per te i tre giocatori piu’ forti in Italia?

 I giocatori più forti d'Italia son probabilmente toscani e romani, mi riferisco a Giusti e Estratti e a Portaro e Camilluzzi, anche se credo che se Marcello Calvetto fosse ancora tra noi sarebbe due giri avanti a tutti, ogni tanto mi capita di draftarci insieme, sembra veramente di giocare ad un altro gioco.


- Quali credi siano i tuoi punti di forza e dove credi di dover migliorare ancora?

I miei punti di forza sono nella determinazione, quando ho un evento testo sempre e non sono mai impreparato con schemini delle sidate sempre pronti. Gioco sempre Tier1 e non mi perdo in brew a caso che porteranno sempre e comunque alla sconfitta. Dovrò sicuramente migliorare nella lettura del metagame al PT e spero che lavorare il mio nuovo Team di Pro mi aiuti in ciò. Inoltre vorrei anche migliorare nella capacità di bluffare che è' importante quanto difficile.

 

Le domande della community:

 

 

Stefano Pezzella: Cosa ne pensi del metagame Modern attuale? Quale/Quali mazzi ritieni i più affidabili ora come ora?

Il prossimo weekend disputerò il GP Boston formato Modern, giocherò Jund che ritengo sia il mazzo meglio posizionato del formato, tuttavia Modern e' un formato parecchio vasto, per quando non mi piaccia per niente, ci son parecchi mazzi competitivi in grado di vincere grandi eventi. Inoltre a breve uscirà un mio articolo su Channelfireball riguardo Jund e il mio sideboard plan e uno per DZ Series sotto forma di video di un Daily Modern (ancora da fare). Tuttavia ammetto che la mia concescenza/testing del formato e' parecchio scarsa visto che in questi due mesi mi son concentrato principalmente sullo studio e tipo2 per il PT.

- Raccontaci un episodio divertente che hai vissuto nel mondo di Magic


Di episodi divertenti ne ho infiniti ma le risate più grasse credo di averle fatte insieme al mio Mentore Marco Fermani quella notte dopo il Day1 del GP Rimini 2013 pensando ai momenti della pescata di (lupi costo 7 metti in gioco 2/2 pari alle foreste) con in gioco 6 montagne e shimmering grotto, o a quando dovevamo pescare Palude in limited AVR con 4 montagne e 2 pianure in gioco e abbiamo pescato Griselbrand. Credo di aver perso la milza dalle risate quella notte. Tuttavia ogni viaggio mi diverto veramente un mondo perché è' questa la parte più bella di questo gioco e la mia capacità di adattarmi a qualsiasi situazione ed essere sempre positivo e sorridente mi aiuta in questo. E lunedì 21 luglio partiro' per due settimane di Magic, una a Boston e una a Portland, non oso immaginare quanti aneddoti divertenti avrò da raccontare.

 


- Ultima domanda, quanto ti credi forte da uno a Davide Marra?

Non mi credo per niente un giocatore forte, non l'ho mai creduto. Commetto spesso errori che giocatori forti non farebbero per nessun oro del mondo. Di certo non mi metterei mai al pari di Davide Marra! Anche se in quanto a bicipite siamo li'!

 


Un grazie a Andrea Mengucci per le sue risposte esaustive, vi ricordo che potete decidere voi chi sarà il prossimo Pro ad essere intervistato scrivendo un commento qua sotto.


Un saluto a tutti.
Lorenzo Di Carlo
 






Da Lorenzo Di Carlo, Giovedì, 17 Luglio 2014 11:21, Letta: 4593 volta/e  ^
Inserisci Commento dal Sito


Inserisci Commento da Facebook

Commenti dal Sito






MagicFriends.net, la Community di Riferimento in Italia sui Tornei di Magic the Gathering
Tutto il materiale contenuto in questo sito è tutelato dal diritto d'autore e protetto in quanto proprieta` della WotC
www.wizards.com Wizards 1994-2015 - MagicFriends.net Cookie and Privacy policy
magicfriends.net, magicfriends, magic friends, friends, sito magic, carte magic, deck, decks, decklists, liste, mazzi, mazzo, magic cards, cards, carte, mtg, magic the gathering, magic, tornei, top8, top 8, spoiler, standard, modern, legacy, extended, vintage, commander, pauper, draft, sealed, megic, metagame, adunanza
MOBILE MODE